Kosovo – Impressioni dal campo

L‘Aquilone dei Balcani dei Modena City Rambles è stata la colonna sonora dell’evento conclusivo dei nostri dieci giorni di campo ad agosto in Kosovo, colonna sonora che ha accompagnato più di 200 bambini per le strade di Klina avvolti nella bandiera della pace. Nelle pagine collegate il racconto di quest’esperienza.

La testimonianza di Francesca

L’esperienza di campo lavoro in Kosovo è stata un’esperienza formativa, significativa e inaspettata.La povertà, l’estrema necessità e l’assenza di prospettive così come siamo soliti intenderle, sono una realtà che non può essere solo capita ma piuttosto va vissuta, anche per pochi giorni.
Questa realtà così distante è a pochi passi da noi, ci riguarda più di quanto credevo.

Il lavoro svolto a Klina è stato organizzare attività e momenti di svago per i bambini che frequentano il centro Ardhmeria (aperto dall’ARCI alla fine della guerra). Con il loro aiuto e con quello dei facilitatori abbiamo inscenato una rappresentazione de “Il Piccolo Principe” nel teatro di Klina coinvolgendo, per quanto possibile, la cittadinanza. È stato un modo per dare un obiettivo e un motivo di orgoglio per i piccoli attori, che hanno partecipato con tutta la loro spontaneità, ingenuità e il loro calore. La loro riconoscenza e i loro volti mi accompagnano.

L’esperienza di gruppo, la condivisione dei momenti di lavoro così come dei momenti di relax è stata costruttiva sotto tutti i punti di vista; un’occasione di confronto e di collaborazione, e anche di divertimento.
Il contatto con la gente del posto, con i bambini è stato quanto di più importante potessi fare non solo per gli altri ma anche per me. Il modo migliore in cui impegnare il mio tempo.

Condivido sui social media!

Leave Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *