Le responsabilità e il ruolo dell’Ue nel rispetto dei diritti umani in Israele e nel territorio occupato palestinese

Martedi 11 maggio alle ore 17.30 presso la sede della CGIL Nazionale a Roma (Corso d’Italia 25) l’Associazione Per la Pace, Action for peace e l’Euro-mediterranean Human Rights network invitano a partecipare all’incontro Le responsabilità e il ruolo dell’Ue nel rispetto dei diritti umani in Israele e nel territorio occupato palestinese .

Saranno presenti per discutere insieme:

Maysa Zorob, al-Haq (Ramallah, territorio occupato palestinese-OPT),

Daragh Murray, Palestinian Center for HR (Gaza, OPT),

Louis Frankenthaler, Public Committee Against Torture in Israel (Gerusalemme Ovest, Israele),

Mohammad Zeidan, Arab Association for Human Rights (Nazareth, Israele),

Nathalie Stanus, Euro-Mediterranean Human Rights Network BE (Bruxelles, Belgio)

Il Network Euromediterraneo per i Diritti Umani (EMHRN), il suo gruppo di lavoro “Palestina/Isarele e i Palestinesi”, in collaborazione con l’Associazione per la Pace e Action for Peace, sono lieti di invitare i rappresentanti della società civile italiana ad un incontro congiunto con vari membri di organizzazioni della società civile – sia israeliana che palestinese – impegnate per la protezione e promozione dei diritti umani e della legalità internazionale nell’area. Il gruppo di lavoro “Palestina/Isarele e i Palestinesi” è composto* da organizzazioni non governative (israeliane, palestinesi, arabe ed europee) e mira a promuovere, nelle politiche dell’Unione Europea e dei singoli Stati Membri nei confronti di Israele e del territorio occupato palestinese (Cisgiordania e Striscia di Gaza), un approccio comune e condiviso, basato sul rispetto dei diritti umani.

L’incontro costituirà un’opportunità per discutere sugli ultimi sviluppi della situazione in Israele e nel territorio occupato palestinese e per conoscere il lavoro del gruppo di lavoro tematico dell’EMHRN in relazione alla promozione e tutela dei diritti umani nelle relazioni EU-Israele. Lo scopo dell’incontro è anche quello di scambiare esperienze e informazioni con la la società civile italiana sulle attività in programma e in vista di una futura possibile cooperazione con il Network Euromediterraneo.

  1. Tra i membri del gruppo di lavoro vi sono organizzazioni quali:

B’Tselem (Gerusalemme Ovest, Israele), il Public Committee Against Torture in Israel (Gerusalemme Ovest, Israele), Adalah (Haifa, Israele), the Arab Association for Human Rights (Nazareth, Israele), al-Haq (Ramallah, territorio occupato palestinese-OPT), Al-Mezan Center for HR (Gaza, territorio occupato palestinese) and Palestinian Center for HR (Gaza, OPT), Palestinian Human Rights Organisation (Libano), Association Tunisienne des Femmes Démocrates (Tunisia) , le Comité pour le Respect des Libertés et des Droits de l’Homme en Tunisie (Tunisia), Federacion de Asociaciones de defensa y Promocion de los Derechos Humanos (Spagna), Asociacion para la Cooperacion con el Sur – ACSUR (Spagna), Greek Committee for International Democratic Society (Grecia), Rehabilitation and Research Center for Torture Victims (Danimarca), Bruno Kreisky Foundation for Human Rights (Austria).

Per info e contatti:

Alessandro Storer ast@euromedrights.net 0032 (0)2 503 07 54.
Luisa Morgantini luisamorgantini@gmail.com +39 3483921465

Condivido sui social media!

Leave Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *