Appello per gli Obiettivi del Millennio. Io ho firmato

“Sconfiggere la povertà entro il 2015 e liberare gli uomini dalla condizione abietta e disumana della povertà estrema” è la storica promessa fatta dai leader di tutti i paesi membri delle Nazioni Unite al Vertice del Millennio nel 2000.
In tale occasione i Capi di Stato e di governo hanno concordato all’unanimità di raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio (MDGs) entro il 2015: eliminare la povertà estrema e la malnutrizione, raggiungere la piena occupazione e il lavoro dignitoso per tutti; garantire l’istruzione primaria a tutti i bambini e a tutte le bambine entro il 2015; promuovere l’equità
di genere e combattere le discriminazioni; ridurre di due terzi la mortalità infantile; migliorare la salute materna combattere HIV/AIDS, malaria e le altre malattie; assicurare la sostenibilità
ambientale e sviluppare una partnership globale a favore dello sviluppo.
Dal 20 al 22 settembre, a dieci anni dalla firma dell’accordo, i leader di tutto il mondo si riuniranno a New York per il Summit delle Nazioni Unite sugli Obiettivi del Millennio. Questo
vertice servirà a fare il punto sui risultati raggiunti, ma soprattutto per concordare nuove strategie, programmi e strumenti concreti per reperire le risorse necessarie e accelerare il
processo verso il raggiungimento degli Obiettivi entro la data prefissata.
Le promesse si mantengono! Gli impegni si onorano! Gli Obiettivi del Millennio possono essere raggiunti! E’ una questione di giustizia nei confronti dei più deboli e di lungimiranza
politica nei confronti dei cittadini italiani e europei.
Chiediamo quindi all’Italia e a tutti i paesi presenti al Vertice delle Nazioni Unite di New York di settembre, di definire un piano ambizioso per i prossimi cinque anni e di garantire le risorse necessarie per attuarlo.
Il 2015 è alle porte. Abbiamo promesso e le promesse si mantengono!
Io ho firmato. Il Governo italiano faccia la sua parte.

17/09/2010

Materiale disponibile

Appello summit ONU su MDGS

Condivido sui social media!

Leave Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *