Documento congiunto sul futuro della PAC

Sin dalle sue origini la PAC non ha mai tenuto conto del fattore lavoro sebbene, a seguito delle decisioni assunte dall’Unione europea in materia agricola, milioni di lavoratori abbiano perso reddito e occupazione.

FAI, FLAI e UILA credono sia arrivato il momento di voltare pagina e chiedono, quindi, che la nuova PAC inserisca il lavoro tra i criteri di condizionalità nella concessione dei futuri contributi comunitari alle aziende.

In allegato il documento congiunto FAI, FLAI e UILA.

23/11/2010

Materiale disponibile:

documento congiunto PAC

Condivido sui social media!

Leave Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *