Reintegrazione socio-economica delle donne vittime di violenza e dei bambini orfani capo-famiglia in condizioni di estrema povertà (Kamonyi, Muhanga, Rulindo, Rubavu, Gasabo, Kicukiro- Rwanda)

 

Settore di Intervento: reintegrazione sociale e auto-sostenibilità alimentare delle donne e degli orfani ruandesi

Partner locale: Sevota

Ente finanziatore: Presidenza del Consiglio dei Ministri ripartizione 8×1000 – 2010

Durata: 1 anno

Area di Intervento: Kamonyi, Muhanga, Rulindo, Rubavu, Gasabo, Kicukiro

Sintesi del progetto: l’obiettivo prioritario del progetto è quello di combattere la fame attraverso la reintegrazione sociale e lavorativa delle donne e dei ragazzi orfani divenuti capofamiglia che, avendo subito violenze e traumi nel corso del genocidio, soffrono oggi di forti disagi psico-sociali che non gli permettono di integrarsi nel mercato del lavoro.

210 nuclei familiari, per un totale di circa 1000 persone, usufruiranno di 6 percorsi formativi di 10 ore ciascuno per la formazione teorica sugli aspetti fondamentali per la produzione alimentare (agricola e pastorale), sicura da patogeni e conservabile nel tempo. Unitamente ai corsi è prevista la fornitura di materiali, sementi e concimi utili allo sviluppo dei processi produttivi. E’ previsto nel percorso teorico anche una parte riferita alle strategie di distribuzione e commercializzazione dei prodotti.Il progetto verrà realizzato nella città di Kigali e in alcuni distretti (Kamonyi, Muhanga, Rulindo, Rubavu, Gasabo, Kicukiro), oltre che nelle aree intorno alla capitale, da ovest a est, e da nord a sud.

Condivido sui social media!

1 Comments

  1. Mar

    Rispondi

    Fantastic! What a great day for ROP! This shows what hard work, great love and respect for each other, and ficere and dignified tenacity can gain for a people. It is when we see events like this that offers hope for all.

Leave Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *