‘Puliamo il mondo’: l’iniziativa con i bambini di Aley

Maggio 2011. Dal Libano, Marta Niccolai. Esiste un proverbio molto diffuso in Toscana, “fare le nozze con i fichi secchi”: con esso si intende indicare il comportamento di colui che desidera realizzare progetti ambiziosi avendo però scarse risorse a disposizione.

Questo simpatico detto toscano credo che ben si adatti all’esperienza dell’ attività di Clean Up the World (Puliamo il mondo) organizzata da ARCS e ARCI Milano nella città di Aley, in Libano.

L’attività rientrava all’interno di un piccolo progetto di cooperazione decentrata, cofinanziatodalla Regione Lombardia, che mirava alla promozione socio-culturale di donne e giovani nelle aree pilota di Tripoli ed Aley.

Una piccola attività del progetto era quella di organizzare una giornata nella città di Aley, portando in questa città l’iniziativa “Puliamo il Mondo” di Legambiente.

Quello che si è realizzato è stato veramente grandioso.

Con il completo coinvolgimento della Municipalità, siamo riusciti a creare un comitato di organizzazione e promozione dell’attività, che alla fine si è trasformato in un vero e proprio network territoriale formato da: ufficio di sviluppo locale della Federazione delle Municipalità di Aley, Consigliere alle politiche ambientali e quello alla politiche sociali della Municipalità di Aley, direttori e insegnanti delle sette scuole pubbliche presenti sul territorio, ong ed organizzazioni attive in Aley ed ARCS.

L’attività ha riscosso un notevole successo; già durante la fase organizzativa altre associazioni si sono unite per poter dare anche loro il proprio contributo durante questa giornata.

I vigili del fuoco e la croce rossa hanno dato lezioni ai bambini in tema di educazione ambientale e di educazione alla salute.

Le compagnie di raccolta dei rifiuti hanno donato gli strumenti necessari alla pulizia dei luoghi e sono venuti in loco durante l’attività per prendere e portare alla discarica i rifiuti raccolti.

Questa piccola esperienza è stata un enorme lezione di sensibilizzazione ambientale per tutta la comunità.

Attualmente le scuole coinvolte con le ONG e le associazioni presenti, stanno portando avanti una serie di attività che mirano alla promozione dell’educazione ambientale e all’adozione da parte della municipalità di una legge che sanzioni chi inquina il territorio.

Attraverso una piccolissima azione, come può essere quella di organizzare una giornata di “Puliamo il Mondo” coinvolgendo i giovani ed i bambini, siamo riusciti a “fare le nozze con i fichi secchi”: si è creato un percorso di rafforzamento della società civile, che è diventata uno dei principali promotori dello sviluppo del territorio.

Condivido sui social media!

Leave Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *