[esteri] Chiediamo il rilascio immediato di Issa Amro, pacifico attivista palestinese

ARCS si unisce allo sconcerto generale per l’arresto avvenuto il 15 giugno di Issa Amro,  giovane leader civile palestinese di Hebron impegnato nella documentazione degli abusi dei diritti umani e nel coordinamento del lavoro dei volontari che accompagnano gli agricoltori e contribuiscono alla ricostruzione delle case e delle cisterne d’acqua rase al suolo. Issa è il fondatore dell’organizzazione Youth Against Settlements (Giovani contro gli insediamenti) che si occupa inoltre di organizzare le proteste di resistenza nonviolenta contro l’espansione delle colonie e la confisca delle terre.

Quando è stato arrestato alla frontiera israeliana, Issa era in viaggio verso l’Italia, su invito dell’Associazione per la Pace, per partecipare a numerosi incontri con rappresentanti delle istituzioni italiane e organizzazioni della società civile. La vicenda è l’ennesima prova dell’arbitrarietà con cui Israele compie i suoi arresti in Palestina

ARCS, insieme a decine di altre organizzazioni, ne chiede il rilascio immediato affinchè il giovane possa riprendere il suo viaggio verso l’Italia.

Condivido sui social media!

1 Comments

  1. Putranom

    Rispondi

    Ti appoggio in pieno anch’io! non e8 pisiobsle assimilare i DICO all’incesto o alla pedofilia.E poi non vedo perche8 si debba impedire di creare una famiglia a chi lo desidera veramente forse avranno maggiori possibilite0 di riuscita di alcune di quelle tradizionali. Inoltre e8 pura ipocrisia pensare che i DICO siano rivolti solo agli omosessuali, ci sono un sacco di coppie di fatto, anche tra le persone anziane. A volte si tratta anche di associazioni di mutuo soccorso e di amicizia! Viva i DICO.

Leave Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *