[cecina] Campi di lavoro: la formazione si farà al MIA di Cecina

Quest’anno la formazione per i campi di lavoro si terrà a Cecina, nella cornice del Meeting Antirazzista, organizzato da ARCI. Il meeting,  alla sua XVIII edizione, è uno dei principali appuntamenti internazionali sui temi dell’anti razzismo e dell’immigrazione ed è quindi il luogo adatto per ospitare la formazione sui campi di lavoro.
Un evento promosso dalla regione Toscana e dagli enti locali della provincia di Livorno, organizzato dall’ARCI in collaborazione con tanti soggetti del pubblico e del privato sociale.  Il Meeting si è posto fin dall’inizio l’obiettivo di essere uno spazio pubblico di dibattito e riflessione, nonché un luogo nel quale i diversi soggetti, pubblici e privati, che sono impegnati nelle nostre comunità su questi temi, possano scambiarsi idee ed esperienze.  Più in particolare in questi anni ci siamo impegnati a promuovere e costruire reti di società civile anche allo scopo di ricercare un dialogo stabile con chi amministra lo Stato ai diversi livelli. In questo modo cerchiamo di influenzare le scelte concrete di chi governa sia per quanto concerne la sfera dei diritti che, più in generale, per la costruzione di una società più aperta e giusta. Un particolare impegno è stato rivolto al coinvolgimento delle giovani generazioni e in questo ambito a ragazzi e ragazze di origine straniera e appartenenti a minoranze.
Uno dei nostri principali obiettivi è sempre stato e continua ad essere quello di promuovere il protagonismo e l’auto organizzazione dei migranti e delle minoranze. Quest’anno abbiamo voluto focalizzare la riflessione e l’iniziativa del MIA sul tema delle nuove generazioni. Da uno sguardo alla popolazione di origine straniera under 30, emerge che siamo di fronte ad una moltitudine di giovani nati o cresciuti in Italia che hanno più legami con il nostro Paese che con il paese di origine dei genitori; rappresentano un pezzo importante del nostro comune futuro e sono già a tutti gli effetti parte integrante della società italiana. Scontano tuttavia, a partire da una legge italiana sulla cittadinanza inadeguata e ingiusta, che non prevede lo ius soli, un deficit di diritti civili, sociali e politici che appare sempre più iniquo e scarsamente giustificabile.
GENERAZIONE DIRITTI intende reclamare, già dal titolo, una nuova stagione di diritti per un pezzo fondamentale delle fasce giovanili che vivono nel nostro Paese. Pensiamo sia giusto sostenere il protagonismo delle giovani generazioni che arricchiscono la società italiana con il loro contributo di idee e la loro iniziativa.
I futuri volontari dei campi ARCS conosceranno a Cecina quelli che saranno i loro compagni di viaggio, si misureranno con le loro aspettative e prenderanno coscienza delle realtà che andranno a visitare.
L’obiettivo delle due giornate di formazione è quello di far partire i volontari meno carichi di illusioni ma più consapevoli del ruolo che andranno a svolgere; consci del fatto che il volontariato internazionale è l’inizio di un percorso di apprendimento che non coinvolge solo chi parte ma anche le comunità locali che accoglieranno i campisti.

Scarica il programma del MIA 2012

Condivido sui social media!

Leave Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *