Per l’Agenzia AID le dichiarazioni dell’UE non aiutano a fermare gli insediamenti israeliani

Si è svolto a Bruxelles l’annuale EU-Israel Association Council, il più alto incontro politico tra le due parti.

In reazione agli esiti della riunione, Jeremy Hobbs, Direttore esecutivo di Oxfam International, ha dichiarato:

“La condanna da parte dell’Europa dell’espansione degli insediamenti di Israele è benvenuta, ma le sole parole non bastano quando la vita della gente continua a peggiorare.

Dichiarazioni simili sono state fatte durante il EU-Israel Association Council del’anno scorso. Eppure abbiamo assistito ad un forte aumento nella costruzione di nuovi insediamenti in tutta la Cisgiordania.

Nel frattempo, la deportazione di palestinesi e la demolizione delle loro case e delle loro cisterne per l’acqua, molte delle quali finanziate dai contribuenti dell’UE, da parte di Israele sono aumentate.

Per vedere un cambiamento positivo sul terreno, l’Europa deve intervenire e assumere un ruolo di leadership. I governi dell’UE devono far corrispondere alle loro parole misure urgenti e concrete per spingere verso una fine immediata della costruzione degli insediamenti e della demolizione illegale di infrastrutture civili palestinesi “.

Scarica il documento “Words are not enough”

Condivido sui social media!

1 Comments

  1. Dragombes

    Rispondi

    E’ la stessa cooinderazsnie che ho fatto io. Molta gente e8 interessata al gossip, poca alla politica.Se il Renzi dice Si pole , il cittadino si esalta, se in Israele e Palestina si ammazzano la cosa non tocca pif9 di tanto

Leave Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *