Networking Memories arriva in Italia

Le memorie sulla Jugoslavia di giovani serbi, kosovari e bosniaci sono al centro dello spettacolo teatrale ‘Le Memorie in Prestito’ , realizzato all’interno del progetto Networking Memories (www.netmem.org ), cofinanziato dal programma IPA, Commissione Europea.

Come si viveva in quel tempo? E’ sempre tutto oro quello che riluce?

Lo spettacolo coraggioso e divertente smaschera le strumentalizzazioni  del passato atte a far crescere la diffidenza e l’odio tra le popolazioni e fa riflettere sui temi importanti della tolleranza, dell’inclusione sociale, della democrazia.

Sei invitato ad assistere allo spettacolo che avrà luogo il 5 ottobre, ore 21:00   presso UPTER TEATRO STUDIO, Via Portuense, 102, 00153 Roma  e  a Trento 07.  Ottobre, ore 20:00 presso TEATRO PORTLAND Via Papiria 8, 38122.

Sei invitato anche a visitare La Mostra –  Le Memorie in Prestito con oggetti e storie dalla Jugoslavia – le memorie “in prestito” delle nuove generazioni, che avrà luogo:

A Roma

Inaugurazione: 6 ottobre, ore 17

Aperta fino al 21 ottobre.

Via dei Monti di Pietralata 16  00157 Roma

Sala Ilaria Alpi

A Trento

Inaugurazione: 23 ottobre, ore 18

Aperta fino al 3 novembre

Gallerie di Piedicastello , Trento

Condivido sui social media!

1 Comments

  1. Abi

    Rispondi

    recentemente ho riparlato con un amica che non vevdeo da quasi un anno. Era la mia migliore amica, brillante, viaggiatrice, sognatrice eravamo sempre insieme e la consideravo il mio sostegno morale, il legame pic3b9 forte che avevo e che sarebbe durato, pensavo, molto pic3b9 di un amore o di una relazione. Incontra un uomo e dopo qualche mese resta volutamente incinta. Io sono felicissima per lei ma un pc3b2 alla volta comincia a staccarsi, non la vedo quasi pic3b9, mi evita con scuse legate alla stanchezza, al bambino ecc. Dopo un anno e mezzo finalmente restiamo sole io e lei e ci parliamo. Mi racconta come se fosse normale che il suo fidanzato mentre era incinta la attanagliava con gelosie immaginarie e che oggi lo sta aiutando a credere di pic3b9 in se stesso. Perchc3a8 mi dice lei, c3a8 questo il suo compito, aiutarlo. Il fatto che lei non abbia pic3b9 amici, che non esca pic3b9 e che se lo fa c3a8 con amici di lui o parenti di lei. Un uscita tra donne il venerdc3ac sera c3a8 impensabile e ogni volta che gliela propongo la evita o meglio ieri mi ha confessato che ci sta lavorando. La domanda c3a8 chi ha cambiato una donna cosc3ac?Dov’c3a8 andata a finire la mia amica brillante e libera?Non c3a8 solo la violenza che fa male alle donne ma anche la lenta sottomissione alle regole di un compagno insicuro o peggio l’anteporre le volontc3a0 del proprio compagno, vere o immaginarie alle proprie. Ho amiche che non programmano una cena perchc3a8 forse sabato il mio ragazzo vuole uscire!Io convivo e questi problemi non me li sono mai posti, perchc3a8 per me la libertc3a0 c3a8 fondamentale nella mia vita. La cosa peggiore c3a8 che a queste donne io non ho niente da dire, c3a8 come se si fosse eretto un muro tra me e loro, tra uno stile di vita e un altro

Leave Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *