In vista del Forum Sociale Mondiale di Tunisi

Nei prossimi mesi avremo una occasione unica per fare un bagno di conoscenza e di relazioni nel sud del Mediterraneo.

Tanti nostri circoli, case del popolo, comunità hanno a che fare con le società della sponda sud: con i migranti che accogliamo e difendiamo, gli immigrati che sono parte attiva nella associazione, i conflitti e le occupazioni contro cui combattiamo, le rivoluzioni arabe che abbiamo sostenuto e le cui evoluzioni ci preoccupano, i progetti di solidarietà concreta che ci vedono impegnati.

 

Quest’anno il Forum Sociale Mondiale si terrà a Tunisi, nella settimana della nostra Pasqua. Un Forum speciale, in una regione speciale, in un contesto speciale, dedicato alla DIGNITA’:

arà il più grande incontro di società civile democratica auto-organizzato mai realizzato nella storia della regione. Potete immaginare l’impegno, la fatica e la difficoltà del comitato organizzatore tunisino e maghrebino, con pochi fondi, poca esperienza e tanti problemi logistici (a partire dal fatto che alcune frontiere della regione sono chiuse ed è complicato organizzare gli arrivi da un paese all’altro).

Non è un Forum da guardare e giudicare, ma da impegnarsi a costruire. L’appello che ci fanno gli organizzatori è di costruirlo insieme a loro, di prendersi un impegno di mobilitazione, per consentire a più persone possibili di essere lì per discutere, costruire relazioni, per tenere aperti gli spazi democratici aperti con le rivoluzioni e messi in pericolo dagli estremismi.

In Arci ci stiamo già organizzando per offrire servizi alla partecipazione, a livello nazionale e locale. Abbiamo costruito una sede di collegamento informale per coordinarci fra gruppi di lavoro e strutture coinvolte. Diversi gruppi di lavoro nazionali sono già al lavoro, così come alcuni regionali e comitati: questo messaggio vuole essere un invito a tutti, in tutta Italia, a decidere di contribuire a questa scommessa, e ve lo invio a nome anche dei coordinatori dei gruppi di lavoro.

Anche tante altre organizzazioni sociali, dal sindacato a tante associazioni, si stanno attivando: abbiamo una sede unitaria, la Rete Italiana per il FSM, che cercherà di facilitare la partecipazione italiana. Stefano Rodotà, per esempio, ha già dato la conferma della sua partecipazione, per continuare il lavoro di interscambio avviato dopo la rivoluzione sulle nuove Costituzioni nella regione.

Per quanto riguarda l’Arci, dal Forum di Tunisi è probabile che parta la Carovana Antimafia, siamo fra i promotori dello spazio unitario dei migranti, dello spazio cultura e giovani, e saremo impegnati in iniziative su molti temi, incluso naturalmente il diritto all’associazionismo. Si sta verificando la possibilità di realizzare un campo di conoscenza in contemporanea al Forum. L’Arci di Genova e della Liguria stanno verificando insieme al Comune e ad altre associazioni le possibilità di far partire un traghetto dedicato per il Forum, una possibilità da esplorare anche in altre regioni in particolare Campania e Sicilia.

Entro poco definiremo una offerta scontata per viaggio e alloggio. Normalmente il viaggio in aereo costa 200 euro e una notte intorno ai 40 euro, ma il sindacato tunisino sta facendo accordi per prezzi migliori, cosa che può permettere una partecipazione allargata. Vi daremo presto dettagli.

 

Vi arriveranno le specifiche proposte di impegno da parte dei diversi gruppi di lavoro nazionali per la mobilitazione in Italia e per le attività nel Forum. Insieme, abbiamo comunque pensato utile farvi arrivare questa prima comunicazione per farvi alcune proposte comuni:

1. i comitati e i circoli e le persone interessate a partecipare e a lavorare nel loro territorio per la partecipazione per favore mandino una mail ad Alessandra Vacca vacca@arci.it, in copia a me bolini@arci.it in modo da costruire un indirizzario utile per scambiare informazioni.

2. invitiamo i territori a fornire informazioni sul Forum utilizzando le loro mailing list, i loro siti e social network. Le informazioni aggiornate saranno sempre a disposizione sul sito www.Arci.it

3. i comitati e i circoli interessati, oltre a coinvolgere i soci, sono invitati a promuovere riunioni unitarie nel proprio territorio per promuovere l’evento e organizzare la partecipazione.

4. i comitati sono invitati a contattare i propri Enti Locali per avere il sostegno al Forum, anche attraverso un contributo, anche modesto, per aiutare migranti giovani di partecipare.

 Contributo di Raffaella Bolini

Il sito ufficiale del FSM di Tunisi con tutte le informazioni è: www.fsm2013.org

Il sito dove trovate in italiano tutte le informazioni della Rete Italiana per il FSM è: www.firenze1010.eu che ha una sezione speciale dedicata

Il nostro sito nazionale diffonderà le informazioni unitarie e quelle specifiche sulla partecipazione Arci: www.arci.it

Condivido sui social media!

Leave Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *