Nuovo progetto in Libano

copertina_bambini_hermelIn Libano, ARCS sta per dare avvio all’iniziativa di emergenza “Coesione sociale, lavoro e infrastrutture per i rifugiati siriani e per i libanesi più vulnerabili, inclusi i returnees, nella Municipalità di al-Qasr (Distretto di Hermel)”. Il progetto, della durata di 10 mesi, mira a migliorare le condizioni di vita dei rifugiati siriani e dei libanesi vulnerabili, inclusi i returnees, attraverso tre azioni principali:
  • l’impiego di 218 operai, donne e uomini, ospiti sul territorio di Al-Qasr, Kwakh e Sharbeyn, tre villaggi particolarmente colpiti dall’emergenza siriana nel Distretto di Hermel, nella regione della Bekaa;
  • la costruzione e la manutenzione di infrastrutture pubbliche destinate alla collettività quali strade, edifici pubblici, spazi verdi;
  • la realizzazione di azioni di coesione sociale, in particolare un corso di sicurezza sul lavoro per i lavoratori impiegati nell’ambito del progetto, con annessa distribuzione di kit da lavoro, e corsi di alfabetizzazione per le donne.
Il progetto, finanziato dalla Cooperazione Italiana in Libano, è realizzato in partnenariato con l’Associazione Culturale di Hermel (CAH).

Condivido sui social media!

Leave Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *