Il futuro siamo noi: nuovo progetto in Libano in partenza

E’ in partenza il progetto “We Are Future: formazione professionale e inclusione socio-economica di giovani, donne e disabili in Libano e Giordania”, promosso dalla ONG ARCS e approvato dal Coordinamento Regionale per la Crisi Siriana dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS) con sede a Beirut.
L’iniziativa intende migliorare le condizioni di vita delle fasce vulnerabili di rifugiati siriani e popolazione locale in Libano e Giordania attraverso il rafforzamento delle loro capacità di esercitare un lavoro. In particolare, il progetto mira a realizzare programmi di formazione professionale a favore dei rifugiati siriani e dei cittadini libanesi e giordani residenti nelle aree maggiormente colpite dalle ricadute economiche negative della crisi siriana.
I programmi di formazione comprendono corsi teorici e periodi di tirocinio retribuito all’interno di istituzioni pubbliche locali o aziende private e avranno una durata di 150 ore complessive, di cui il 30% sarà costituito da lezioni teoriche e il 70% da un periodo di tirocinio pratico. Nello specifico, la presente iniziativa realizzerà almeno 36 corsi di formazione e tirocini professionali rivolti a 620 libanesi, giordani e siriani vulnerabili, incluso donne e diversamente abili, nelle regioni più svantaggiate del Libano (Akkar e Bekaa) e della Giordania (Irbid e Ajloun) nei settori agro-alimentare, costruzioni e ambiente.
L’azione, della durata di un anno, sarà coordinata da ARCS in consorzio con due ONG italiane, AIDOS e Ricerca e Cooperazione e tre ONG locali, Mada Community & Environment e Lebanese Physical Handicapped Union (LPHU) in Libano e Noor al Hussein Foundation (NHF) in Giordania.

Condivido sui social media!