ARCS e progetto TER-RE al Festival degli Ksour (Tataouine – Tunisia)

di Alberto Sciortino, cooperante ARCS in Tunisia

Grande attività in febbraio per le donne che partecipano al progetto TER-RE. Il mese si è aperto con una formazione sulla gestione interna, realizzata dal Commissariato all’Agricoltura in favore dei Gruppi di Sviluppo Agricolo (GDA), cui hanno partecipato quattro donne per ognuno dei GDA costituiti nell’ambito del nostro progetto. Pochi giorni dopo, tredici donne dei villaggi di Douiret, Bir Thalathine e Ras el Oued hanno seguito un’altra formazione, questa volta direttamente organizzata dal progetto e su un tema molto particolare.

Da quando abbiamo deciso di far rivivere la tradizione dei margoum (tappeti e tessuti in lana decorati con disegni della tradizione amazigh) realizzati al cento per cento con fibre e coloranti naturali, ci siamo accorti che una delle componenti di questi manufatti era ormai a rischio di scomparsa. Si tratta di quello che sul posto chiamano “fil de jadded”, cioè il filo usato per stendere la trama su cui poi avviene la vera e propria tessitura. Questo filo, di fattura diversa rispetto alla normale lana per tessere, è ormai ovunque sostituito da filo sintetico, di minor costo ma anche di minore qualità. Trovarne di naturale per i nostri primi tappeti è stata un’impresa non semplice. Per fortuna, nel villaggio di Bir Thalathine abita una signora che padroneggia ancora la tecnica di preparazione del “jadded” direttamente dalla lana grezza. “Le giovani non vogliono imparare a farlo perché è faticoso”, dicevano in molti. E invece, quando abbiamo proposto di incaricare la signora di offrire una formazione a chi volesse imparare, si sono proposte ben tredici donne, invece delle quattro-cinque che ci aspettavamo. Le due giornate di formazione, realizzate nella sede del GDA di Bir Thalathine appena acquisita grazie alla disponibilità del proprietario in favore del progetto, sono state anche una bella occasione di scambio e conoscenza tra donne dei tre villaggi, che hanno anche scoperto che realizzare il jadded non è difficile come sembrava. Da adesso in poi, la materia prima per i nostri margoum naturali sarà quindi realizzata direttamente sul posto.

Intanto, tutti e cinque i gruppi di villaggio hanno iniziato a lavorare per presentare i prodotti al Festival degli Ksour. Si tratta di una manifestazione nazionale (con partecipanti anche da altri paesi maghrebini e non solo) che si svolge ogni anno qui a Tataouine, con un programma di spettacoli folcloristici, musica, sfilate ed eventi sportivi e culturali e affiancata da una fiera di prodotti artigiani. Dal 26 febbraio al 4 marzo, il progetto TER-RE, i quattro GDA costituiti e il gruppo non ancora formalizzato di El Ferch saranno presenti a questa fiera con i prodotti su cui ormai da qualche mese stanno lavorando. Alimentari e dolci derivati dai fichi secchi, dai datteri e dalle coltivazioni orticole; prodotti cosmetici a base di argilla e piante aromatiche e, naturalmente, prodotti tessili “margoum”.

Grande lavoro organizzativo per le donne e per l’équipe: etichette, imballaggi, logistica, turni di presenza, ricalcolo dei prezzi, materiali di visibilità … Da domenica si comincia. Ogni giorno una rappresentante per villaggio sarà allo stand insieme all’équipe per questa prima uscita pubblica in città con i nostri prodotti. Sarà un test importante.

Condivido sui social media!