PONTI: Un diario fotografico

Un diario fotografico di questo ultimo mese, denso di attività per i giovani promotori sociali che in Senegal, nel quadro del progetto PONTI stanno implementando la campagna di sensibilizzazione Toog Sabab Tekki – Restare, intraprendere, riuscire, per stimolare il dibattito intorno alle questioni legate alle migrazioni, promuovere le opportunità per i giovani, la partecipazione, l’impegno per lo sviluppo locale e l’informazione sui servizi esistenti e sulle opportunità di migrazione legale attraverso lo sportello itinerante.

Nella periferia di Dakar, lì dove tanti giovani vivono una situazione di disagio e frustrazione e dove il richiamo del mare è più forte, siamo stati in una scuola di Thiaroye sur Mer a parlare e confrontarci con i giovani studenti; in un centro di salute e alla Maison de la Femme a Pikine Est a discutere con le donne; abbiamo partecipato ad un festival a Thiaroye esprimendoci attraverso il teatro e la musica; abbiamo organizzato un partecipato dibattito sulle sfide della migrazione al CDEPS (Centro di formazione dipartimentale di Guediawaye;, siamo stati invitati in una trasmissione televisiva del canale DTV e ad un programma dell’emittente radiofonica RSI portando la nostra testimonianza; abbiamo presentato la Campagna alla Piattaforma di coordinamento delle ONG europee (PFONGUE); abbiamo inciso una canzone con un giovane rapper senegalese e abbiamo avviato le riprese per la produzione dei nostri video, girati da giovani videomakers. Parallelamente continuano le attività di formazione e quelle degli sportelli di orientamento al lavoro, accompagnamento allo start-up di impresa e informazione sulle vie legali per la migrazione.

Tutto questo è possibile grazie all’ampio partenariato mobilitato, all’impegno dei nostri giovani promotori e delle associazioni senegalesi AST, ASDOB, ASSITEJ, BANLIEUE UP, COFLEC, DOXANDEM e COOPCIM che con il progetto PONTI stanno sperimentando il lavoro in rete con i partner italiani e rafforzando le loro attività, ciascuno con le proprie competenze e peculiarità, tutti mobilitati per lo stesso obiettivo: promuovere nuove opportunità, ampliare il dibattito e fare della migrazione una scelta consapevole!

 

Condivido sui social media!