TATAOUI – Nuovi scenari per l’autunno

di Alberto Sciortino

Archiviato il successo della presentazione nazionale del marchio TATAOUI alla fiera nazionale dell’artigianato di Tunisi, tenutasi nel maggio scorso, le attività del progetto “TER-RE, da Territorio al Reddito” sono riprese con il ritmo necessariamente un po’ piu’ lento condizionato dal mese di Ramadan, prima, e dal clima estivo successivamente (in questi giorni abbiamo superato piu’ volte i 50 gradi di temperatura).

L’impegno dell’equipe di ARCS TUNISIA e delle donne dei Groupements de Développement Agricole (GDA) è al momento soprattutto indirizzato a organizzare il “rientro” di settembre. Le iniziative in preparazione sono il catalogo dei prodotti, con il quale sarà più facile concretizzare i contatti commerciali per costituire dei punti vendita nel resto del paese, e la costituzione della società che avrà la responsabilità di gestire il marchio TATAOUI.

L’idea è infatti che questo marchio possa rappresentare tutti i prodotti della regione di Tataouine che rispondono ai criteri di fondo che ispirano il nostro progetto: prodotti naturali, basati sulle tradizioni locali, rispettosi dell’ambiente e delle persone in ogni fase della loro produzione e commercializzazione.

Per porre le basi necessarie per la gestione di questa futura società, ma anche dei punti vendita TATAOUI che si pensa di realizzare in zona e che saranno concepiti come piccole imprese autonome, si sta selezionando il gruppo di venticinque donne che parteciparanno a una formazione specifica in gestione d’impresa presso l’Agenzia Nazionale per Lavoro Indipendente (ANETI) dipendente dal Ministero del Lavoro, formazione che permetterà loro, tra l’altro, di preparare il business plan per la loro idea d’impresa.

Allo stesso tempo, bisogna coinvolgere le istituzioni locali nella gestione del marchio TATAOUI, che – alla fine del progetto – deve rimanere come patrimonio comune del territorio.

Intanto, continuano gli apprezzamenti per il lavoro delle donne e per i loro prodotti. La stessa Agenzia Italiana di Cooperazione ha scelto una selezione di prodotti TATAOUI da offrire in regalo agli invitati in occasione dell’inauguarazione, il 10 luglio, della nuova sede di Tunisi, continuano ad arrivare sulla pagina Facebook richiesti di prodotti, e persino l’ambasciata svizzera, che sostiene un progetto sul turismo nel sud tunisino, ha offerto i nostri prodotti in occasione di una iniziativa nazionale tenutasi a Jerba negli stessi giorni.

A settembre, contiamo di arrivare con tutte le condizioni per iniziare la creazione formale della società e cominciare a costituire la rete commerciale permanente. Una spinta in questo senso dovrebbe venire dalla giornata di presentazione dei prodotti dedicata a imprenditori italiani e tunisini programmata insieme alla Camera di Commercio Tuniso Italiana proprio per settembre.

Condivido sui social media!