ARCS sostiene MEDITERRANEA

di Filippo Miraglia

Il Mediterraneo è diventato un muro invalicabile.

Migliaia di persone muoiono per le scelte ciniche e irresponsabili dei governi europei e del governo italiano.

Dall’inizio dell’anno la tragica conta dei morti conosciuti è già arrivata a quota 1857. Molti di più saranno quelli di cui non sapremo mai nulla.

Non contento di produrre ingiustizie e morte, il governo italiano ha progressivamente impedito il soccorso in mare, criminalizzando le ONG e consegnando i profughi alle milizie libiche, ancora in guerra tra di loro e ancora intente a torturare, ricattare, stuprare e uccidere i migranti detenuti nelle carceri ufficiali e in tutte le altre nascoste.

Per questo ARCS sostiene Mediterranea e condivide l’obiettivo di richiamare i governi al rispetto delle leggi e delle convenzioni internazionali che oggi vengono calpestate e cancellate da una campagna di diffamazione e di criminalizzazione dell’immigrazione.

Mediterranea può garantire una presenza nel Mediterraneo centrale per monitorare quel che succede e denunciare i comportamenti illegittimi dei governi europei e, in primo luogo, di quello italiano.

Far conoscere al mondo quali sono le conseguenze di politiche scellerate e provare a fermare la strage.

————
Per effettuare una donazione

Condivido sui social media!