Riprendono le attività nel quartiere di Naba’a: open day nel rinnovato Centro Comunitario

Si è tenuta lo scorso giovedì, 8 Novembre, l’inaugurazione del rinnovato Centro Comunitario di Naba’a.  Riprendono dunque le attività nel quartiere di Naba’a, sobborgo di Beirut, dove ARCS insieme al partner locale Basmeeh & Zeitooneh e AIDOS realizza per il terzo anno il progetto Inclusione sociale, formazione e salute riproduttiva per donne e bambini finanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo.

L’obiettivo finale è quello di migliorare le condizioni di vita di donne e bambini che vivono alla periferia della capitale libanese promuovendo l’inclusione sociale e l’accesso ai servizi di base. Il nuovo centro, in grado di accogliere un numero maggiore di persone, vuole proprio rispondere a questo obiettivo offrendo ampi spazi dedicati alla realizzazione di diverse attività.

Decine di bambini, ragazzi, madri e donne sono accorsi curiosi di scoprire il nuovo centro e conoscere i servizi offerti. Ad accoglier loro lo staff di ARCS e Basmeh & Zeitoneeh al completo.

Una prima sala, dove rompere il ghiaccio e conoscersi un po’, sgranocchiando un manaish. “Tu dove vivi?”,E’ la prima volta che venite al centro?”, “Noi ci siamo incontrate lo scorso anno al Centro…” seguiti da mille domande “che attività offrite qui?”I miei bambini possono partecipare anche quest’anno?

Poi l’ingresso dei facilitatori che tra un sorriso e l’altro conquistano i bambini e li accompagnano nelle stanze a loro dedicate. Una piccola sala cinema e un’altra per le attività di composizioni creative.

Così mentre i bambini sono occupati, le mamme e i giovani possono via via prendere parte alle sessioni informative dove lo staff presenta le attività a loro rivolte nel corso dell’anno:

  • attività socio ricreative, educazione alla pace e classi di supporto allo studio per i più piccini;
  • training vocazionali e life skills, che includono classi di inglese, alfabetizzazione e computer e, training professionali di taglio, cucito e riciclo creativo per giovani e donne;
  • uno spazio dedicato all’Information Hub che offre supporto psicosociale e legale a livello individuale a cui si aggiungono sessioni di gruppo di positive parenting e sedute informative sulla salute;
  • una stanza adibita a nurserydove le madri potranno incontrarsi e confrontarsi su tematiche relative all’allattamento e alla crescita dell’infante.

Si susseguono molte domande e curiosità ma ciò su cui tutti sono d’accordo è la volontà di dedicarsi e prender parte sin da subito a queste attività…e allora via, si scende nuovamente all’ingresso dove lo staff è pronto a raccogliere le registrazioni.

Questo open day del centro di Naba’a non è stato solo una gioiosa giornata di gioco, scoperta ed incontro ma un momento per riaffermare insieme la forte volontà e l’impegno a voler esserci e partecipare, principi comuni abbracciati da ARCS,  Basmeeh & Zeitoneeh e la comunità di Naba’a.

Condivido sui social media!