Carceri libanesi: primo meeting introduttivo

di Fabio Vitali

Nella sede operativa – presso il carcere di Roumieh – del partner locale AJEM si e’ svolto il meeting introduttivo per una parte dello staff locale del progetto Droit  promosso e diretto da ARCS per migliorare le condizioni dei detenuti nelle carceri libanesi di Roumieh e Barber el-Kazhen. Hanno partecipato quattro assistenti sociali, due psicologhe, un avvocato, un animatore sportivo, la responsabile del Centro AJEM di Riabilitazione per ex detenuti di Rabieh ed il coordinatore delle attività implementate con il supporto dell’Associazione Giustizia & Misericordia (AJEM). L’incontro è stato dedicato all’analisi delle attività da svolgere presso il carcere di Roumieh e presso il Centro di Rabieh; alla presentazione di tutti i partners italiani, spiegandone il ruolo ed insieme analizzando tutte le componenti dei 3 anni di progetto, affrontando anche le modalità di svolgimento delle attività, con un particolare focus per il supporto di consulenza legale e quello di assistenza psico-sociale.

La discussione si e’ conclusa con l’investigazione dei risultati attesi, dei targtes del progetto e dell’inquadramento contrattuale. Molti gli spunti per la maggior efficacia dell’impiego delle diverse risorse messe in campo. Siamo pronti per iniziare il “core group” di attività il 1o di febbraio. Auguriamo, a quella che promette di diventare una solida e concreta squadra di lavoro, il miglior affiatamento per offrire ai beneficiari in via di selezione il miglior servizio possibile.

Condivido sui social media!