INNOVA CUBA e ReDI: la cooperazione pubblico-privato a sostegno della conservazione del patrimonio storico e culturale dell’Avana.

di Federico Mei, coordinatore progetti Cuba

Arrivati a metà del cammino del progetto INNOVA CUBA si concretizza la sinergia con il progetto ReDI – Centro di Formazione per il Restauro e il Design promosso da MISE-ICE e realizzato in collaborazione con Assorestauro e Federlegno.

L’obiettivo principale di questa collaborazione è fare sistema condividendo risorse e professionalità per massimizzare l’impatto dei progetti che intervengono a favore della conservazione e valorizzazione del patrimonio storico e culturale dell’Avana e realizzati in collaborazione con l’Oficina del Historiador della Città – OHcH.

Questo primo workshop congiunto affronterà una tematica di primaria importanza per il futuro dell’Avana Vecchia, ma in generale per tutti i centri storici del paese: l’accessibilità universale del patrimonio storico.

Una delle principali linee di intervento di INNOVA CUBA infatti, è quella di promuovere un turismo sostenibile dove la possibilità per tutti di accedere al patrimonio storico e culturale della città rappresenta senza dubbio un aspetto di primaria importanza su cui si concentreranno gli sforzi di ARCS e OHcH nel prossimo futuro.

L’attività prevede innanzitutto un confronto tra le esperienze cubane e italiane sul tema dell’accessibilità con interventi del MIBAC – Ministero italiano dei Beni Culturali, dell’Università di Parma e del Politecnico di Milano. Si affronteranno poi temi legati ai protocolli internazionali di sostenibilità degli interventi sul patrimonio storico con la partecipazione del GBC – Green Building Council Italia.

Non mancheranno momenti pratici sull’applicazione di tecniche e tecnologie sostenibili realizzati direttamente all’interno del cantiere del progetto ReDI, situato in calle S.Ignacio nel cuore del Centro Storico dell’Avana, con interventi di esperti di Assorestauro e di imprese di punta italiane come AIRMEC (sistemi di climatizzazione efficienti) e Vimar (domotica).

Nel corso del 2019 sono 5 i workshop programmati che verranno realizzati insieme su tematiche prioritarie dell’intervento del sistema-Italia a favore della conservazione e valorizzazione del patrimonio storico e culturale di Cuba. Ciascuno di essi verrà raccontato anche attraverso la realizzazione di “quaderni” tematici: il primo è disponibile qui

Condivido sui social media!