CASH FOR WORK… un mese dopo

di Giulia Gerosa, volontaria ARCS

Il primo mese di lavori di Cash for Work all’interno del progetto: “Azioni integrate per l’accesso al mercato del lavoro di rifugiati/e siriani/e e giordani/e vulnerabili nei governatorati di Tafilah e Aqaba” si sta concludendo.

Il progetto finanziato dall’Agenzia italiana per la Cooperazione allo Sviluppo e implementato in partnership con AIDOS prevede il coinvolgimento di 70 persone nelle due municipalità di Tafilah e Bsaira in diverse mansioni. In questa prima fase, 35 di loro stanno lavorando alla  manutenzione delle strade principali delle due città e in diversi lavori di amministrazione e pulizia all’interno degli edifici pubblici.

Tutti gli operai coinvolti stanno dando il massimo per portare a termine i lavori stabiliti nel piano di programmazione e hanno deciso di lavorare anche durante il mese d Ramadan. Grazie anche alla collaborazione dei focal point delle due Municipalità si è instaurato un clima di collaborazione all’interno dei vari gruppi di lavoro che sta permettendo al progetto di andare avanti in maniera regolare.

Condivido sui social media!