INNOVA CUBA: Nuove proposte di turismo culturale in onore dei 500 anni dell’Avana.

a cura di Federico Mei Coordinatore progetti Cuba

Nella splendida cornice della sala Cervantes all’interno del Palazzo dei Matrimoni del Padro, alla presenza di Eusebio Leal, Historiador de la Habana, di autorità locali e operatori del mondo del turismo, sono stati presentati al pubblico 3 nuovi “prodotti turistici” dell’Agenzia San Cristobal.

L’Agenzia turistica, che fa parte della Oficina del Historiador, è nata per promuovere il turismo culturale e patrimoniale, offrendo servizi specializzati a questo fine. Gran parte dell’entrate generate dall’agenzia vengono poi reinvestite nell’azione di recupero, salvaguardia e sviluppo socio-culturale del centro storico.

Il progetto INNOVA CUBA ha tra i suoi obiettivi quello di supportare la crescita del turismo culturale da un lato con l’apertura di un “Centro “Visitante”, dall’altro lavorando in sinergia con l’agenzia San Cristobal e con la stessa Oficina del Historiador nella creazione di nuovi prodotti e servizi.

I tre nuovi servizi, promossi nell’ambito del progetto e che vengono presentati attraverso spot dedicati, sono degli itinerari specifici costruiti su tematiche di interesse culturale in onore del 500° anniversario della nascita della città dell’Avana.

Il primo percorso prende il titolo di  Elogio a la Restauracion y a la verdad e darà la possibilità non solo di visitare luoghi simbolo già restaurati, ma anche cantieri in corso per toccare con mano il processo di restauro e conservazione del patrimonio storico.

Il secondo, 500 anos de esperanza,si concentra invece sulla religiosità e sull’influenza che le diverse religioni hanno avuto sulla cultura cubana: il sincretismo afro-cubano e il cattolicesimo prima di tutto, ma anche l’islam, l’ebraismo e le religioni o filosofie orientali che in alcune parti della città hanno creato contesti del tutto singolari.

E infine, forse il più affascinante di tutti,  “5 siglo de luces”, più che un itinerario, un evento a tutti gli effetti: non include infatti solo visite guidate notturne a 3 luoghi simbolo come il Capitolio, il Gran Teatro e l’Hotel Nacional, ma anche un appuntamento artistico di primo livello (musica classica o ballet), un’offerta gastronomica (aperitivo e cena) e il trasporto con auto d’epoca per rivivere i fasti dell’Avana di inizio secolo.

Nei prossimi giorni verranno presentati al pubblico altri 2 servizi, sempre in omaggio all’anniversario della città, dedicati a categoria vulnerabili.

Sono inoltre in corso di sperimentazione, e si spera di lanciare presto, tutta una seria di prodotti e servizi basati sull’uso di nuove tecnologie come la realtà aumentata, il servizio di audio guida (oggi presente solo nel Capitolio) e molti altri.

Condivido sui social media!