Le donne del progetto ENTER

di Marta Cappiello

Il progetto ENTER prevede una lunga formazione residenziale per gli abitanti selezionati per diventare “Agenti di sviluppo per l’acqua”: le persone che si prenderanno cura degli impianti idrici in futuro, garantendo di fatto la sostenibilità del progetto.

Si è cercato il più possibile di supportare la candidatura delle donne, che per prime insieme ai bambini, si occupano dell’acqua nelle famiglie camerunesi. Considerato il tasso di natalità, era impossibile avere delle partecipanti al corso, che non avessero bambini.

Per questo il progetto ENTER ha deciso di offrire il servizio di babysitting. In questo modo le nostre 5 future agenti di sviluppo per l’acqua, possono seguire le lezioni in classe, ma anche mangiare e avere del tempo libero con i propri figli. Allo stesso tempo non c’è partecipante o professore che non rivolga loro un saluto, un buffetto, che ci giochi un po’ o che li raccolga quando, scorrazzando in giro, cadono e piangono.

Questi bambini cresceranno con il progetto e, nel rispetto della cultura camerunese, saranno figli di una comunità più che di una famiglia. Una comunità che a sua volta alleva competenze e valori per assicurare l’acqua potabile a Dschang, Bangang e Fumbot.

Condivido sui social media!