fbpx

Youthquake: la scelta migliore che abbia mai fatto

di Aina Grimalt, volontaria Youthquake

Quando ho scelto di prendermi un anno sabbatico ho deciso di farlo attraverso un’esperienza di volontariato; personalmente è stata la scelta migliore che abbia mai fatto! Sono passati quasi 2 mesi da quando sono a Camerino (Italia) ed ho imparato molto dall’Italia e non solo. Durante le attività che svolgiamo, incontriamo persone nuove quasi ogni giorno, scopriamo culture diverse e allo stesso tempo imparo una nuova lingua. 

Questa esperienza è anche un buon modo per esplorare la mia personalità, affrontando molte situazioni diverse, dalle quali sto imparando molto. In questi due mesi ho visitato diversi piccoli paesi che stanno soffrendo le conseguenze del terremoto ed ho fatto molte attività diverse con la gente del luogo. Abbiamo passato un po’ di tempo con alcuni bambini ed abbiamo giocato con loro, siamo state anche in varie soluzioni abitative di emergenza ed abbiamo cucinato cibi tipici italiani! La settimana scorsa abbiamo cucinato la pasta ed è stata un’esperienza incredibile.

Tutte le persone che abbiamo incontrato sono davvero felici della nostra presenza e ciò mi rende orgogliosa, non solo perché vivo all’estero, ma anche perché stesso tempo cerco di aiutare il più possibile.

Quindi, se vuoi vivere fare un’esperienza di vita all’estero, il Servizio Volontariato Europeo è il modo migliore per farlo!


As I’m doing a gap year, I’ve decided to go on a volunteering and personally is the best choice that I’ve ever made! It’s been 2 months since I’m in Camerino (Italy) and I’ve learned a lot from Italy but also from other countries. We are meeting new people almost everyday, discovering different cultures and at the same time I’m learning a new language.

It’s also a good way to explore your personality, you will face a lot of different situations and all of them will make you learn. In this two months I’ve been visiting different villages that are suffering the consequences of the earthquake and I’ve been making a lot of different activities with their people. We’ve been spending some time with some children and playing with them, we’ve also been in different houses from the emergency housing solutions and we’ve cooked typical food from Italy! Last week we’ve cooked pasta and it was an incredible experience.

All the people that we’ve met are really grateful that we are here and it makes me proud of it. Because I’m living abroad but at the same time I’m trying to help as much as I can. So, if you want to live abroad, an EVS is the best way to do it!

Condivido sui social media!