fbpx

Libano: finalmente siamo tornati sul campo

di Alice Bodo

Le attività del progetto “POWER – Promuovere l’empowerment economico e sociale delle donne vulnerabili i
n Libano, Giordania ed Egitto
“, co-finanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo, stanno riprendendo in totale sicurezza con l’arrivo in Libano della Focal Point di progetto: insieme al partner locale Mada, ARCS intende fornire alle donne libanesi e rifugiate siriane in condizioni di vulnerabilità gli strumenti per intraprendere un percorso di empowerment economico e sociale attraverso il supporto e la creazione di concrete opportunità di lavoro e reddito.

Nei prossimi mesi circa 100 donne e ragazze, sia rifugiate siriane che libanesi, residenti nel governatorato dell’Akkar verranno coinvolte in un percorso formativo che permetterà loro di imparare a gestire piccole attività micro-imprenditoriali al termine del quale potranno avere accesso a fondi di dotazione per la realizzazione di attività micro-imprenditoriali e piccoli progetti comunitari.

Nonostante le attività di terreno abbiano subito un importante rallentamento a causa della difficile situazione economica, sociale, politica e sanitaria che il Libano sta vivendo, finalmente la pandemia conta meno contagi, le restrizioni sono ridotte e lo staff di ARCS è riuscito a rientrare nel Paese dopo un periodo trascorso in Italia, lavorando da remoto.

Le sfide non sono poche: il paese dei Cedri attraversava una grave crisi economica già da prima della pandemia e dall’ottobre del 2019 sono ricorrenti le proteste per chiedere il cambiamento della classe politica. L’improvvisa diffusione del COVID-19 ed il conseguente lockdown, da sommarsi al già delicato equilibrio socio-economico, ha messo in ginocchio il paese che, con il crollo della lira libanese e la dichiarazione di fallimento dello stato, sta attraversando la crisi economica più grave degli ultimi trent’anni. 

In questo quadro l’impegno di ARCS a favore delle popolazioni più vulnerabili non si è mai arrestato ed è quanto più necessario. Per questo siamo felici di essere tornati e siamo pronti a ripartire.

Puoi sostenere queste attività attraverso il tuo 5×1000. Scopri cosa puoi fare di concreto!

Condivido sui social media!

Leave Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *