I rappresentanti della comunità di pace di San José de Apartadò (Colombia) in Italia

San José de Apartadò è una comunità di contadini e famiglie che resistono in modo nonviolento allo sfollamento forzato perpetrato dai diversi gruppi armati presenti nella zona. L’a rete italiana accompagna questo processo da quasi undici anni. In collaborazione con Operazione Colomba que accompagna da quasi due anni questa esperienza, sei incontri pubblici in Italia

Oggi 29 novembre, l’Onu celebra la Giornata Internazionale di Solidarietà con il popolo Palestinese

A cura di Flavio Liotti, coordinatore nazionale della Tavola della pace. 1. Privati da oltre sessant’anni della libertà, 4 milioni di palestinesi sono costretti a vivere sotto il peso dell’occupazione militare israeliana. 2.2 milioni hanno meno di 18 anni. Più di 1.800.000 palestinesi vivono da rifugiati nella propria terra. Quasi 3 milioni vivono in Giordania,

Decent Work and Women’s Rights: l’evento SOLIDAR, One World Action e Arci all’interno degli European Development Days

Il 6 dicembre 2010 SOLIDAR, One World Action e ARCI saranno a Bruxelles per presentare l’evento Decent Work and Women’s Rights. L’evento si inserisce all’interno degli European Development Days, che si terranno il 6 e 7 dicembre a Bruxelles. Il convegno Decent Work and Women’s Rights sarà un’occasione per discutere delle modalità di lavoro comune

L’Arci condanna la violenza contro il popolo Sahrawi

  Dichiarazione di Paolo Beni, Presidente nazionale Arci. Esprimiamo grande preoccupazione per i fatti che stanno accadendo nei territori occupati del Sahara Occidentale, dove decine di donne e uomini saharawi accampati nella tendopoli di Gdeim Izik (a 15 km dalla capitale Layounne) sono stati attaccati dall’esercito marocchino che ha proceduto con atroce violenza allo sgombero

‘Rwanda. Istruzioni per un genocidio’: il libro di Daniele Scaglione in libreria

Rwanda. Istruzioni per un genocidio è un raro reportage dal Paese delle mille colline, capace di fare luce con grande profondità sulle cause scatenanti, sui responsabili locali e internazionali, sulle conseguenze dell’eccidio che, durante i drammatici cento giorni della primavera del 1994, costò la vita a 800.000 rwandesi, assassinati nel genocidio, programmato a tavolino, più

Le responsabilità e il ruolo dell’Ue nel rispetto dei diritti umani in Israele e nel territorio occupato palestinese

Martedi 11 maggio alle ore 17.30 presso la sede della CGIL Nazionale a Roma (Corso d’Italia 25) l’Associazione Per la Pace, Action for peace e l’Euro-mediterranean Human Rights network invitano a partecipare all’incontro Le responsabilità e il ruolo dell’Ue nel rispetto dei diritti umani in Israele e nel territorio occupato palestinese . Saranno presenti per

Gaza: vietato l’ingresso agli italiani

Nonostante l’intervento dell’Ambasciatore e del Console, una delegazione composta da Giovanni Kessler, presidente del Consiglio della Provincia Autonoma di Trento, Francesco Cavalli, vicepresidente del Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la pace e i diritti umani, Sergio Bassoli, coordinatore della piattaforma delle ONG per il Medio Oriente, Flavio Lotti, coordinatore della Tavola della pace e