Il meeting antirazzista di Cecina accoglie i campisti in formazione

Nelle giornate del 30 Giugno e 1 Luglio si è tenuto all’interno del Meeting Antirazzista di Cecina, l’incontro di formazione per i partecipanti ai campi di lavoro in Palestina ed in Bosnia. Quindici giovani hanno preso parte all’incontro guidati dai formatori e Tutor dei campi. I ragazzi hanno alloggiato  nel campeggio convenzionato con il Meeting,

[cecina] Campi di lavoro: la formazione si farà al MIA di Cecina

Quest’anno la formazione per i campi di lavoro si terrà a Cecina, nella cornice del Meeting Antirazzista, organizzato da ARCI. Il meeting,  alla sua XVIII edizione, è uno dei principali appuntamenti internazionali sui temi dell’anti razzismo e dell’immigrazione ed è quindi il luogo adatto per ospitare la formazione sui campi di lavoro. Un evento promosso

[campi] Campi di lavoro all’estero, per la Bosnia e Brasile c’e’ ancora tempo!

Mancano pochi giorni alla chiusura delle iscrizioni al campo di lavoro in Brasile. Il campo viene realizzato insieme al Movimento Sem Terra e si svolgerà nel Maranhao, all’interno di un accampamento dove si condividerà la vita quotidiana e si realizzeranno visite ed incontri con le realtà vicine al movimento. Un’occasione unica per conoscere  questo grande

Bando di concorso per i giovani sardi che vogliono partecipare al campo in Palestina

Nell’ambito del progetto di intervento integrato di sviluppo economico e rurale nel villaggio palestinese di Beit Doqqu a sostegno di attività artigianali e produttive nel settore agricolo e della trasformazione agroalimentare, finanziato dalla Regione Autonoma della Sardegna e presentato a Sassari il 12.05.2012 alla presenza del Direttore del Beit Doqqu Development Society, ARCS/ARCI Sardegna, il

Bosnia e Rwanda, il lavoro sulla memoria.

Tra le varie mete dei campi di lavoro all’estero di quest’anno, vogliamo ricordarne due particolarmente importanti, in quanto legate alla conservazione della memoria storica. La prima è la Bosnia Erzegovina, dove il campo si trasforma in un foto safari ponendosi l’obiettivo di conoscere  il territorio e la comunità  ed osservarne i contrasti attraverso l’apparecchio fotografico.