Arcs culture solidali

Democrazia, partecipazione, diritti e cultura nel mondo che cambia

ARCS è un’organizzazione non governativa e di utilità sociale (ONG e ONLUS) iscritta all’elenco dei soggetti dell’art.26 della L.125/2014. ARCS è iscritta al registro nazionale delle associazioni di promozione sociale (APS- L.383/2000) con decreto n. 419/II/2011.

ARCS ong associativa è stata costituita a Roma nel 1985 per volontà dell’Arci, la maggiore associazione laica di promozione sociale e culturale nel mondo del Terzo Settore italiano, fondata nel 1957 a Firenze e diffusa su tutto il territorio nazionale.

Missione, storia e valori dell’Arci hanno le loro radici nelle esperienze della solidarietà mutualistica di fine XIX secolo e si declinano oggi nel sostegno a tutte le forme di aggregazione per la cittadinanza attiva, lotta ad ogni forma di esclusione sociale e difesa delle libertà e della democrazia partecipata nell’affermazione di una società globale di diritti e giustizia.

ARCS ha assunto questi principi praticandoli nella costruzione e nel consolidamento delle relazioni e dei partenariati internazionali.

Il piano di azione di ARCS nelle sue attività di cooperazione internazionale è il coinvolgimento delle comunità di cittadine e cittadini nella costruzione diffusa della relazione e collaborazione tra territori e comunità, valorizzando le aggregazioni civili, costruendo reti di interesse e rafforzando l’ownership democratica.

Per l’affermazione della pace e dei diritti e l'annullamento di ogni forma di povertà, ingiustizia e diseguaglianza sociale ARCS pratica: l’educazione alla cittadinanza mondiale e alla pace; la cooperazione, la solidarietà e il volontariato internazionale; l’aiuto umanitario e l’accoglienza.

PrioritaLe priorità
La progettazione specifica di ARCS ha come temi prioritari:

- Diritti civili, democrazia, pace e autodeterminazione dei popoli
- Emergenze umanitarie, diritti dei rifugiati e accoglienza
- Migrazioni e co-sviluppo
- Dialogo interculturale
- Promozione dell’associazionismo volontario
- Istruzione e formazione sociale e culturale per tutti
- Diritti delle bambine e dei bambini
- Diritti ed empowerment di genere
- Formazione civica, partecipazione attiva e mobilità internazionale per le giovani generazioni
- Tutela del patrimonio culturale
- Sovranità alimentare e tutela dei beni comuni
- Socio-sostenibilità ambientale, lotta ai cambiamenti climatici, promozione di energie rinnovabili
- Stili di vita sostenibili, consumo critico e consapevole

VolontarieL'azione sociale nel volontariato internazionale

ARCS promuove attività di volontariato attivo attraverso l’organizzazione di campi di lavoro e conoscenza, workshop di documentazione sociale, azioni di servizio civile all’estero e servizio volontario europeo (SVE), scambi giovanili, viaggi solidali, stage formativi internazionali all’interno di convenzioni con Università e centri di ricerca. Sono soprattutto giovani tra 18 e 25 anni di età che ogni anno scelgono l’ARCS per queste esperienze di mobilità: ma le proposte sono differenziate e aperte a tutti.

È stata una delle esperienze più belle e formative della mia vita. Ripenso spesso a ciò che ho visto, alle storie che ho ascoltato e sono davvero grata ad ARCS per avermi dato la possibilità di vivere questa esperienza che mi ha fatto apprendere e maturare. Ho imparato a riflettere di più sulle notizie che riceviamo. (Prisca – Volontaria dello scambio giovanile in Palestina Youth MEDIocracy Makers)

L’esperienza di scambio con ARCS mi ha dato un nuovo punto di vista per riflettere su cosa significhi essere una società civile. Mi ha dato l’opportunità di informarmi in maniera diretta e libera. Mi ha dato la curiosità, ed è così che ha ampliato i miei interessi. (Gioachino - Volontaroa dello scambio giovanile in Palestina Youth MEDIocracy Makers)

Finanziatori e sostenitori

MAECI: Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo e DG PROMOZIONE SISTEMA PAESE, MIBAC: ministero dei beni culturali, AMBASCIATA ITALIANA IN LOCO, AICS - Agenzia Italia per la cooperazione allo Sviluppo, Unione Europea, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Agenzia Nazionale Giovani, Agenzie del sistema delle Nazioni Unite, Regioni ed Enti Locali, Fondazioni bancarie e private nazionali e internazionali, Chiesa Valdese, Ambasciate e Consolati INTERNAZIONALI, Associazioni Internazionali e nazionali, Ufficio Nazionale del Servizio Civile

pieghevole

Documenti

Dove siamo

La partecipazione alle Reti globali

Partecipazione e coinvolgimento sono alla base del percorso solidale di ARCS.
Il partenariato globale di cui ARCS si fa espressione e promotrice viene valorizzato partecipando a consorzi, aggregazioni di interesse, fondazioni, reti e rappresentanze sociali a livello italiano e internazionale.

Ecco le principali:
AOI - Associazione delle organizzazioni italiane di cooperazione e solidarietà internazionale
Piattaforma CONCORD Italia
Piattaforma ONG Italiane in Medio Oriente e Mediterraneo
Piattaforma MAECI
Comitato Expo dei Popoli
Trade Game Osservatorio italiano sul commercio internazionale
Forum SaD Forum Permanente per il Sostegno a Distanza
Social Watch
GCAP - Global Call to Action against Poverty
CGE – Campagna Globale per l’Educazione
COOPERAZIONE Lazio
CCCDR - Comitato Cittadino per la Cooperazione Decentrata del Comune di Roma
Osservatorio Romano sulle Azioni contro la Povertà
IID - Istituto Italiano della Donazione
Fondazione “Triulza”
RIDE - Rete Italiana per il Dialogo Euromediterraneo
Con.Me - Contemporaneo Mediterraneo
REMDH - Rete euro-mediterranea per i diritti umani
SOLIDAR
Anna Lindh Foundation

Campagne

Campagna Zero Zero Cinque
Lavori in corsa Campagna italiana sulla CEDAW per l’affermazione della parità di genere
Campagna Biblioteche Solidali

campagne

ARCS in Italia e nel mondo

ARCS ha varie sedi locali in Italia ed è presente con uffici all’estero in:

Colombia (Bogotà), Bosnia Erzegovina (Mostar), Brasile, Camerun (Bafang), Cuba (La Habana e Pinar del Rio), Giordania (Amman), Gerusalemme est, Kosovo (Pristina), Libano (Beirut), Libano (Hermel), Mozambico (Quelimane), Ruanda (Kigali), Serbia (Novisad), Tanzania (Musona), Tunisia (Gouvernorat de Tataouine e Tunisi), Senegal (Dakar), Algeria (Algeri)

segnalibro

Identità visiva

Alfonso M. Marzano & Nino Santomartino (Studio Idea Comunicazione) presentano il progetto di identità visiva di ARCS

Il progetto realizzato per ARCS è un’ulteriore conferma di come il concetto di Identità visiva rappresenti un modello alternativo a quello tradizionale della comunicazione di corporate. Una delle caratteristiche fondamentali è che il marchio assume un ruolo centrale, ma non esclusivo. È il perno del tutto, il centro gravitazionale che tiene insieme gli elementi del sistema dell’identità visiva, ma non il “buco nero” che li fagocita e li annulla. Ognuno di essi ha il suo ruolo strategico, ognuno agisce armonicamente con gli altri, dando vita ad un sistema aperto, flessibile, dinamico.
Mentre lo stile unitario garantisce la riconoscibilità della “voce” dell’ente, l’elasticità del sistema si sposa perfettamente con le caratteristiche e i tempi degli attuali strumenti e modi di comunicazione (internet, social media, ecc.). Questa duttilità appare ancor più evidente nel momento in cui si rendano necessari interventi di restyling, o (come nel caso di ARCS) di perfezionamento del sistema di identità visiva.
Il marchio, riassumendo in sé i tratti identitari dell’ente, diventa il punto fermo dal quale, tramite un procedimento “deduttivo”, discendono colori, immagini, caratteri tipografici. Questi vanno a definire in maniera più completa l’identità dell’ente e, al contempo, lo mettono in grado di interagire adeguatamente con tutto il suo mondo, dagli stakeholder ai volontari.

La nuova identità visiva di ARCS è fondata, appunto, su questi principi.
Accanto alla stella del marchio viene posizionato un campo colorato, che la stella “incide” così come ARCS vuole agire e, appunto, incidere sul contesto in cui opera.
Ai colori originari del marchio (il grigio e il magenta), sono stati aggiunti il nero e il giallo, a formare un parco cromatico dal forte impatto visivo, che evoca la molteplicità delle attività e dei temi di ARCS.
I font individuati sono caratterizzati da un alto grado di eleganza, da grande leggibilità e “universalità”.
A completamento del tutto, c’è la mappa di Peters (personalizzato con i nuovi colori ARCS), icona di una visione “altra” del mondo, sotto il profilo geografico e non solo, e patrimonio di molte organizzazioni di cooperazione e solidarietà internazionale.

penso_sostenibile