fbpx

PROM-SEN: promozione della sicurezza alimentare attraverso il rafforzamento delle piccole produttrici e l’introduzione di tecniche innovative nella regione di Louga

Il progetto

Durata: 12 mesi

Finanziatore: Regione Emilia Romagna

Descrizione: Il progetto intende contribuire al rafforzamento del ruolo economico delle donne, al miglioramento del regime alimentare e al sostegno alle attività agro-pastorali in Senegal.

L’agricoltura su piccola scala rimane tra i principali settori economici in Senegal e vede impiegate in maggioranza donne, responsabili della produzione alimentare per la famiglia, ma più vulnerabili rispetto agli uomini; a loro si offrono minori opportunità di formazione e crescita personale e hanno scarso accesso alle risorse finanziarie e produttive. Al contempo, tuttavia, le statistiche dell’ANSD, l’Istituto Nazionale di Statistica, dimostrano che in ambito rurale i nuclei familiari che hanno a capo le donne hanno una maggiore capacità di reagire alle condizioni di povertà e malnutrizione.

Per questo il progetto, attraverso attività formative su tecniche innovative di coltivazione di prodotti ortofrutticoli e alberi da frutto, allevamento di pollame domestico, tecniche di conservazione, essiccamento, trasformazione e confezionamento di prodotti agro-alimentari, formazione amministrativa mirata alla gestione di micro-imprese locali, si concentrerà sul rafforzamento della capacità dei raggruppamenti di donne, GPF e GIE, al fine, in particolare, di migliorare e diversificare la produzione agricola e aumentare le loro risorse economiche.

Una campagna di sensibilizzazione sui temi della protezione dell’ambiente e della promozione del territorio verrà realizzata attraverso il linguaggio del teatro sociale, coinvolgendo le associazioni sportive e culturali giovanili senegalesi ed emiliane. Per questo sarà fondamentale il ruolo del Comune di Boulal, del Teatro dei venti, di GIE Naatanguè.

Arci Modena, Arci Ravenna e ASRA si occuperanno infine di coinvolgere le associazioni della diaspora e della comunità emiliano romagnola.

Aggiornamenti dal Senegal

  • Un sogno verde chiamato SOUFF

    Un sogno verde chiamato SOUFF

    di Andrea Belloni - Ho conservato gelosamente una foto delle mie mani dopo quelle lunghe ore di lavoro. Sporche, piene di terra umida, stanche. Perché volevo ricordare quanta fatica gli uomini e le donne del villaggio di Nguith hanno sopportato per tutta la loro vita
  • Il mio saluto al Senegal: arrivederci alla prossima avventura

    Il mio saluto al Senegal: arrivederci alla prossima avventura

    di Calogero Messina - E’ rimasto solo il tempo di dirsi grazie da dietro una mascherina, il tempo di raccontare brevemente cosa si é realizzato insieme, i progetti immediati come la campagna agricola finanziata dal PASPED e i prossimi interventi su cui vogliamo continuare a collaborare: é rimasta la promessa di un sicuro arrivederci quando ci si potrà salutare con un abbraccio.
  • Cooperando a distanza con le produttrici di Boulal

    Cooperando a distanza con le produttrici di Boulal

    di Andrea Belloni - Si dice spesso che per capire meglio qualcosa sia sufficiente cambiare la prospettiva da cui la si guarda. Sembra una delle solite frasi fatte, ma a volte, come spesso accade, vi si nasconde un fondo di verità.
  • E’ arrivata l’acqua nel deserto del Sahel senegalese … rinasce la vita!

    E’ arrivata l’acqua nel deserto del Sahel senegalese … rinasce la vita!

    di Calogero Messina - L’acqua ha riportato la vita, l’entusiasmo e la voglia di sognare un futuro possibile. Una piccola goccia nel deserto ma un grande traguardo per la popolazione residente nel villaggio di Nguith, nel bel mezzo dell’arido Sahel.
  • Agricoltura e lotta alla desertificazione in Senegal

    Agricoltura e lotta alla desertificazione in Senegal

    di Roberto Salustri, direttore scientifico RESEDA onlus - Oggi è la giornata mondiale per la lotta alla desertificazione e alla siccità, e il nostro progetto Souff in Senegal è a pieno titolo all’interno di questo sforzo planetario.