Hanaa Shalabi espulsa verso la Striscia di Gaza

Dopo 43 giorni di sciopero della fame, Hanaa Shalabi, la donna palestinese posta dalle Autorità Israeliane in detenzione amministrativa a febbraio in quanto sospettata di appartenere a un movimento del Jihad islamico, ma senza incriminazioni formali, è stata espulsa verso la Striscia di Gaza per porre fine alla sua protesta. Secondo l’avvocato della donna, che

ARCS sostiene l’appello di “Friends of Humanity International” per il rilascio di Hanaa’ Shalaby

“Friends of Humanity International” ha espresso la sua profonda preoccupazione per la salute di Hanaa’ Shalaby, una donna palestinese imprigionata nelle carceri israeliane. L’organizzazione ha chiesto alla comunità internazionale di salvare la sua vita e alle Autorità di Occupazione Israeliane di rilasciarla subito. Il gruppo ha spiegato che la vita di Shalaby Hanaa (30 anni),