LIBANO. In piazza contro l’aumento delle tasse

(da nena-news.it) – Duemila persone hanno raggiunto ieri il centro di Beirut per protestare contro le recenti decisioni del governo Hariri in campo economico. Il premier prova (invano) a calmare gli animi, mentre da Israele il capo di stato maggiore dell’esercito promette: “il Paese dei Cedri sarà responsabile della prossima guerra con Hezbollah”