“Quella israeliana non è una “dura reazione” ma piuttosto un’offensiva indiscriminata”.

L’Associazione Arci diffonde questo comunicato ricevuto dai cooperanti italiani presenti a Gaza, sostenendo con la forza della ragione l’immediata richiesta di cessazione delle ostilità: l’escalation di violenza degli ultimi giorni colpisce la popolazione civile e pregiudica gravemente la possibilità di tenere vivo qualsiasi dialogo per un processo di pace.

Israele: si aggrava la situazione dei palestinesi residenti nell’Area C

Lettera di Silvia Stilli, in qualità di portavoce della Piattaforma Ong Italiane in Medioriente e Mediterraneo, al ministro Giulio Terzi – S.E. Ministro degli Affari Esteri – Giulio Terzi – p.c. Ambasciatore d’Italia – Ministro Plenip. Luigi Mattiolo – p.c. Console Generale – Giampaolo Cantini Sua Eccellenza Illustrissima Ministro Giulio Terzi, in occasione della riunione dell’EU-Israel

Per l’Agenzia AID le dichiarazioni dell’UE non aiutano a fermare gli insediamenti israeliani

Si è svolto a Bruxelles l’annuale EU-Israel Association Council, il più alto incontro politico tra le due parti. In reazione agli esiti della riunione, Jeremy Hobbs, Direttore esecutivo di Oxfam International, ha dichiarato: “La condanna da parte dell’Europa dell’espansione degli insediamenti di Israele è benvenuta, ma le sole parole non bastano quando la vita della

Israele minaccia agenzia ONU

Articolo di Marta Fortunato tratto da Nena News L’Ufficio Umanitario delle Nazioni Unite per gli Affari Umanitari (OCHA) è coinvolto in attività di costruzione illegale in Cisgiordania. Queste le accuse che Israele e l’amministrazione civile israeliana hanno rivolto all’agenzia dell’ONU. Secondo il coordinatore degli affari governativi nei territori (COGAT) Eitan Dangot ed il ministro della

[progetti] Una delegazione laziale composta da tecnici e agricoltori sarà a Beit Doqu

Il percorso di confronto e sviluppo tra territori avviato nell’ambito del progetto “Sostegno per un Bio-Distretto a Gerusalemme” prosegue. Le attività che si susseguiranno nel corso delle prossime settimane a Beit Doqu (località compresa nel distretto di Gerusalemme e situata tra Gerusalemme e Ramallah) rientrano nell’ambito del progetto di cooperazione decentrata coordinato da AUCS e

[esteri] Chiediamo il rilascio immediato di Issa Amro, pacifico attivista palestinese

ARCS si unisce allo sconcerto generale per l’arresto avvenuto il 15 giugno di Issa Amro,  giovane leader civile palestinese di Hebron impegnato nella documentazione degli abusi dei diritti umani e nel coordinamento del lavoro dei volontari che accompagnano gli agricoltori e contribuiscono alla ricostruzione delle case e delle cisterne d’acqua rase al suolo. Issa è

Tre detenuti palestinesi proseguono sciopero fame

Articolo tratto da Nena News Mahmud Sarsak, Akram Rikhawi e Mohammad Abdel Aziz rifiutano il cibo e continuano la protesta contro la detenzione amministrativa, senza processo, applicata da Israele e le condizioni di vita nelle carceri Non cedono Mahmoud Sarsak e Akram Rikhawi, i due prigionieri politici nel carcere di Ramle che hanno deciso di