La riforma del Terzo settore, un’opportunità per il non profit

(di Silvia Stilli su vita.it) – L’approvazione dei decreti attuativi della riforma del Terzo Settore coincide con la definizione dei criteri per l’iscrizione all’Elenco delle organizzazioni non profit ammesse ai finanziamenti della cooperazione internazionale. Due sfide determinanti per il futuro delle non profit nella cooperazione italiana per lo sviluppo. L’analisi di Silvia Stilli, portavoce dell’Associazione delle ONG italiane (AOI).

Servizio civile universale, ecco il decreto

( vita.it ) – In allegato il testo che riforma il vecchio servizio civile nazionale. Fra le novità il via libera agli stranieri, la durata che varia da 8 a 12 mesi e la programmazione triennale. Il numero dei volontari però sarà deciso in base alle risorse disponibili, così come l’entità dell’assegno mensile

Riforma terzo settore, Bobba: Ecco a che punto siamo

(da vita.it) – L’intervento del sottosegretario al Welfare al Csv di Monza e Brianza fa chiarezza sulla tempistica e sottolinea: «Per la prima volta la normativa italiana introduce il concetto legato alla valutazione di impatto sociale come strumento di verifica della efficacia delle attività svolte dai soggetti di Terzo Settore , dandone una definizione. Questa puntuale e motivata definizione sorregge la scelta di introdurre uno strumento di misurazione che sia semplice, unico e condiviso»

Riforma del Terzo Settore, ecco cosa cambia

da vita.it
A due anni dalle prime linee guida promosse dal premier Matteo Renzi si è finalmente concluso l’iter in terza lettura alla Camera col voto contrario di Sel, 5 Stelle e Forza Italia. Mancano ancora i decreti delegati ma è un giorno storico per il non profit italiano. Ecco cosa prevede la legge