fbpx

OBIETTIVO: 

A venti anni dal genocidio in Ruanda, ARCS promuove un viaggio di conoscenza nel paese, per non dimenticare. 

E’ l’occasione di partecipare ad uno scambio con la realtà ruandese contemporanea, in particolare grazie all’associazione locale SEVOTA, attiva dal 1994 nel percorso di ricostruzione e riconciliazione. SEVOTA lavora sulla memoria del genocidio e realizza attività socio-culturali e generatrici di reddito per le donne e i giovani

I volontari dall’Italia, insieme alle donne e ai giovani attivisti di SEVOTA, saranno anche impegnati in attività ludico ricreative per promuovere il dialogo interculturale.

Attraverso il campo si vuole, da un lato, dare occasione alle donne e ai ragazzi ruandesi di far conoscere le loro storie, il loro vissuto spesso caratterizzato da violenze e sofferenze, ma anche di affrontarle, riappropriandosi del gioco, dando vita a percorsi creativi e costruttivi.

ATTIVITA’: 

  • Realtà a confronto: scambio e condivisione di esperienze. 
  • Incontri con gruppi di donne, rimaste solo dopo il genocidio ed organizzate in associazioni, che lavorano sulla ricostruzione dell’identità, affrontando e tentando di superare in maniera collettiva il dolore e i traumi. 
  • Laboratori ludico-ricreativi con ragazzi e bambini. La tipologia sarà definita insieme in base alle competenze ed esperienze dei volontari, ad esempio: attività sportive, ludiche, musicali, teatrali, fotografiche, gastronomiche, artistiche. 
  • Visita al Memoriale del Genocidio. 

PARTNER LOCALE: 

SEVOTA: si tratta di un’associazione che già a partire dal 1994 si occupa della pacificazione tra le parti coinvolte nel genocidio. La sua mission è quella di migliorare le condizioni di vita sociali, politiche, culturali ed economiche attraverso la promozione dei diritti della persona, delle donne e dei bambini più vulnerabili, creando spazi di dialogo e confronto. 

PERIODO6-20 Agosto 2014 (date flessibili in base alla disponibilità dei voli aerei)

QUOTA: 1850 euro. 

La quota comprende i costi di biglietto aereo, assicurazione sanitaria e visto (che sono circa 1350 euro) e i costi di vitto, alloggio, spostamenti locali e tutoraggio (circa 500 euro).

LUOGO: Kigali e distretto di Kamonyi.

ALLOGGIO: Ostello a Kigali. Appartamento a Kamonyi.

LOGISTICA: 

Vedi allegato: Ruanda consigli per il viaggio.

Per la maggior parte dei giorni i partecipanti alloggeranno in appartamento, i pasti verranno cucinati dalla donne dell’associazione. Il trasporto verrà effettuato con taxi collettivi ed occasionalmente con taxi privati per raggiungere le località più distanti.

PARTECIPANTI: 

Il campo è aperto a tutti coloro i quali abbiano esperienza nell’animazione con ragazzi, bambini e donne e, in particolare, una certa sensibilità considerando che ci si relazionerà con donne e giovani ragazzi che hanno vissuto sulla propria pelle un trauma come quello del genocidio del 1994. Fondamentale è la capacità di adattamento rispetto al contesto con cui si va a interagire. Ricercate capacità artistico-creative e di intrattenimento.

Requisito preferenziale la conoscenza della lingua francese. Possono partecipare solo maggiorenni.

Minimo 5 partecipanti

Massimo 6 partecipanti.

TUTORAGGIO (QUANTE PERSONE, CHI)

1 tutor italiano; 1 tutor in loco.

IPOTESI DI PROSEGUIMENTO DELLE ATTIVITA’ DOPO IL CAMPO: 

Follow up in Italia –se prevedibile

Scopo del campo è quello di promuovere la conoscenza della realtà ruandese in Italia, creando così nuove reti di solidarietà, unendo e contribuendo