23Novembre2010 Documento congiunto sul futuro della PAC

Condividi

Sin dalle sue origini la PAC non ha mai tenuto conto del fattore lavoro sebbene, a seguito delle decisioni assunte dall’Unione europea in materia agricola, milioni di lavoratori abbiano perso reddito e occupazione.

FAI, FLAI e UILA credono sia arrivato il momento di voltare pagina e chiedono, quindi, che la nuova PAC inserisca il lavoro tra i criteri di condizionalità nella concessione dei futuri contributi comunitari alle aziende.

In allegato il documento congiunto FAI, FLAI e UILA.

23/11/2010

Materiale disponibile:

documento congiunto PAC

paesi d'intervento

11

Paesi di intervento

progetti

250

Progetti

operatori locali

500

Operatori locali

Iscriviti alla newsletter

Come usiamo i fondi

8%Alla struttura

92%Ai Progetti

error: Contenuto protetto !!

Questo sito utilizza i cookies tecnici necessari per garantirne il regolare funzionamento. Previo tuo consenso, inoltre, il sito utilizzerà ulteriori cookies (anche di terze parti da noi selezionate) ed altri strumenti di tracciamento per fornirti un’esperienza di navigazione personalizzata rispetto alle tue preferenze, per analizzare e misurare il numero e l’area geografica degli utenti che visitano le pagine, per fornire funzionalità sui social media. Consulta la nostra cookie policy per saperne di più e visita la pagina dedicata per esaminare i singoli cookies impiegati e le terze parti con cui collaboriamo maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi