fbpx

18Luglio2011 Decreto Missioni e Legge di stabilità: continua la demolizione sistematica del terzo settore

Condividi

COMUNICATO STAMPA CINI

Roma, 16 Luglio 2011 – Il CINI, Coordinamento Italiano Network Internazionali, denuncia i continui attacchi alle ONLUS e dunque anche alla Cooperazione allo Sviluppo. “Il Terzo Settore ed i valori che esso rappresenta, continuano ad essere sotto attacco da più parti” denuncia Maria Egizia Petroccione, Coordinatrice del CINI.

“In questi anni si sono tagliati drasticamente i fondi per la Cooperazione allo Sviluppo, si è cercato di abolire e poi si è messo un tetto al 5 per Mille, sono state aumentate del 500% le Tariffe postali agevolate, principale strumento per la diffusione delle informazioni, per la sensibilizzazione e per la raccolta fondi delle organizzazioni della società civile. Oggi ci troviamo davanti ad una drastica riduzione delle detrazioni e deduzioni fiscali sulle donazioni che cittadini e aziende faranno alle ONLUS: meno 5% nel 2013 e meno 20% nel 2014”.

Infine, conclude Petroccione, “Si continua ad intervenire con piccole ma sostanziali modifiche sulla legge 49/87, in modo totalmente disorganico. Nel cosiddetto Decreto Missioni è infatti prevista l’abolizione/sostituzione  dell’art 32-34 che tratta dei cooperanti e volontari.

Senza entrare qui nel merito tecnico del provvedimento – lo faremo separatamente – contestiamo il metodo della decisione, denunciamo con forza la disarticolazione e modifica, senza disegno strategico e senza visione complessiva, della Legge 49/87 in modo assolutamente non partecipativo e senza alcuna consultazione dei diretti interessati”.

CINI_CS_15_7_2011

paesi d'intervento

11

Paesi di intervento

progetti

250

Progetti

operatori locali

500

Operatori locali

Iscriviti alla newsletter

Come usiamo i fondi

8%Alla struttura

92%Ai Progetti