fbpx

25Luglio2011 Salvaguardia del patrimonio culturale del Centro storico della città de L’ Avana

Condividi

Vi presentiamo la scheda sintetica ‘Salvaguardia del patrimonio culturale del Centro storico della città de L’ Avana’: in essa troverete gli obiettivi e le principali attività previste dal progetto.

Settore di Intervento: salvaguardia del patrimonio culturale

Partner: Istituto Inter-universitario di Conservazione e restauro delle Opere d’ Arte dell’ Accademia di Belle Arti di Varsavia; Sociedad Civil “Patrimonio, Comunidad y Medio Ambiente” di Cuba; Università di Firenze – Facoltà di Architettura

Ente finanziatore: UE – EuropeAid

Durata: 30 mesi

Area di Intervento: L’Avana Vecchia – Cuba

Sintesi del progetto:

Il Centro Storico dell’Avana (Patrimonio Mondiale dell’Umanità dal 1982) occupa il 50% del territorio cittadino. Esso comprende 3344 edifici, di cui 514 sono considerati di alto valore culturale,  20 musei e case museali con collezioni specializzate con oltre 200 mila pezzi di grande valore storico e patrimoniale. Il grande valore economico, sociale e culturale del centro storico rischia però di andare perduto con il tempo. L’area infatti presenta evidenti condizioni di degrado e invecchiamento, condizioni accentuate dagli effetti degli uragani e dei cicloni che periodicamente copliscono il Paese; anche le risorse economiche e materiali da investire per il mantenimento del centro storico risultano scarse, inficiando la qualità del lavoro di conservazione.

Attualmente si riscontra quindi la necessità di accedere a tecnologie e tecniche nuove per la cura e conservazione del patrimonio di beni mobili e immobili del centro cubano, così come pure si ha necessità di costruire un maggior livello di consapevolezza, soprattutto fra i giovani, dell’importanza della protezione del patrimonio culturale.

Il progetto quindi intende contribuire alla preservazione del patrimonio culturale del centro storico della città, rendendolo fruibile a tutti e capace di cementare il senso di appartenenza dell’intera comunità alle proprie radici.

Le azioni che si andranno a svolgere saranno quindi:

– rafforzamento delle capacità e delle strutture degli attori culturali a livello organizzativo, tecnico, finanziario e istituzionale attraverso l’accesso a tecnologie d’avanguardia

-appoggio ai processi creativi e innovatori di salvaguardia del patrimonio culturale attraverso l’applicazione di nuove tecnologie nella cura e conservazione del patrimonio culturale

– rafforzamento dell’accesso alla cultura e sua diffusione presso la popolazione attarverso l’uso delle nuove tecnologie

– promozione e intesificazione del dialogo e del dibattito tra gli attori culturali locali, nazionali e internazionali attraverso l’accesso di specialisti a reti europee di gestione e conservazione del patrimonio culturale

– promozione degli scambi di esperienze, delle conoscenze specifiche e delle buone pratiche tra gli attori e le reti cubani, e tra gli attori e le reti europei mediante laboratori e un convegno sulla gestione del patrimonio culturale e le nuove tecnologie.

Per maggiori dettagli vedi anche l’archivio della cooperazione, effettuando la ricerca per Ong.

paesi d'intervento

11

Paesi di intervento

progetti

250

Progetti

operatori locali

500

Operatori locali

Iscriviti alla newsletter

Come usiamo i fondi

8%Alla struttura

92%Ai Progetti