fbpx

16Novembre2011 La Tavola Sarda della Pace incontra i familiari di Rossella Urru per esprimere la solidarietà e vicinanza dei pacifisti sardi

Condividi

Comunicato Stampa – Oggi alle 17 una delegazione della Tavola Sarda della Pace incontrerà a Samugheo, in provincia di Oristano, i familiari di Rossella Urru, la cooperante italiana del Cisp rapita in Algeria alcune settimane fa insieme a due colleghi spagnoli.

La delegazione sarà guidata dai portavoce Paolo Pisu, Sindaco di Laconi, Don Ettore Cannavera della Comunità La Collina, Franco Uda, Presidente regionale dell’Arci e Guido Cadoni. Parteciperanno inoltre altri componenti del Coordinamento regionale, in rappresentanza di Comuni, associazioni e organizzazioni sindacali.

Sarà l’occasione per esprimere alla famiglia Urru la vicinanza e la solidarietà di tutti i pacifisti sardi.

Il rapimento di Rossella Urru è avvenuto in concomitanza con la X Marcia Sarda per la Pace Gesturi/Laconi del 23 ottobre scorso.

Tutti i partecipanti hanno voluto dedicare quella marcia a Rossella, con l’auspicio che venga presto liberata e restituita all’affetto dei suoi familiari, al suo paese e a tutta la Sardegna.

Roma, 16 novembre 2011

Per contatti: Franco Uda 340/1143876

paesi d'intervento

11

Paesi di intervento

progetti

250

Progetti

operatori locali

500

Operatori locali

Iscriviti alla newsletter

Come usiamo i fondi

8%Alla struttura

92%Ai Progetti