fbpx

04Luglio2012 Pubblicato il Millennium Development Goals Report 2012

Condividi

“Tre importanti obiettivi in materia di povertà, slums e acqua sono stati raggiunti con tre anni di anticipo sulla scadenza del 2015”: questo quanto riportato dal Rapporto 2012 sugli Obiettivi di Sviluppo del Millennio (MDG), lanciato nei giorni scorsi dal segretario generale dell’Onu Ban Ki-moon. “Il conseguimento degli obiettivi rimanenti, seppur  impegnativo, è possibile ─ ma solo se i governi non vengono meno agli impegni assunti oltre un decennio fa”.

“Alle attuali crisi economiche che affliggono gran parte del mondo sviluppato non deve essere permesso di rallentare o invertire i progressi compiuti. Facciamo tesoro dei  successi che abbiamo raggiunto finora, e non cediamo fino a quando tutti gli MDG siano stati raggiunti “,  ha detto Ban Ki-moon.

Gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio (MDG – Millennium Development Goals) delle Nazioni Unite sono otto obiettivi che tutti i 191 stati membri dell’ONU si sono impegnati a raggiungere entro l’anno 2015. La dichiarazione del Millennio delle Nazioni Unite, firmata nel settembre del 2000, impegnava tutti gli stati a contribuire concretamente per raggiungere la percentuale di 0.7 del proprio Reddito Nazionale Lordo (RNL) per supportare il conseguimento dei seguenti obiettivi: 1. Sradicare la povertà estrema e la fame; 2. Raggiungere l’istruzione primaria universale; 3. Promuovere la parità dei sessi e l’autonomia delle donne; 4. Ridurre la mortalità infantile; 5. Migliorare la salute materna; 6. Combattere l’HIV/AIDS, la malaria ed altre malattie; 7. Garantire la sostenibilità ambientale; 8. Sviluppare un partenariato mondiale per lo sviluppo.

Scarica il report

paesi d'intervento

11

Paesi di intervento

progetti

250

Progetti

operatori locali

500

Operatori locali

Iscriviti alla newsletter

Come usiamo i fondi

8%Alla struttura

92%Ai Progetti