fbpx

16Luglio2012 Il Parlamento europeo adotta la dichiarazione scritta sull’educazione allo sviluppo e la cittadinanza attiva globale

Condividi

Il 5 luglio, il Parlamento europeo ha adottato ufficialmente la dichiarazione scritta sull’educazione allo sviluppo e la cittadinanza attiva globale, copresentata dai deputati Filip Kaczmarek, Catherine Grèze, Fiona Hall, Maria Badia I Cutchet e Michael Gahler.

La dichiarazione, che promuove il rafforzamento delle politiche di educazione allo sviluppo, sia a livello nazionale che europeo rappresenta una pietra miliare politica, fondamentale per il settore dell’educazione allo sviluppo. La risposta molto positiva del Parlamento europeo arriva a seguito di una forte campagna condotta da CONCORD e DEEEP, e fissa la cornice per i nuovi dibattiti politici sul ruolo dei cittadini europei nell’ambito dello sviluppo.

  • Sebbene diversi Stati membri abbiano già adottato una strategia nazionale in materia di educazione allo sviluppo, molti non l’hanno ancora fatto, o non l’hanno ancora pienamente attuata.
  • Se da una parte gli europei in gran parte sostengono lo sviluppo, l’impegno attivo personale per la giustizia globale rimane basso: 89% degli europei attribuiscono un valore elevato alla cooperazione allo sviluppo, ma solo il 4% si impegna attivamente attraverso il volontariato.
  • L’UE è uno dei più importanti finanziatori di DEAR con 30 milioni di euro attraverso EuropeAid, eppure, non esiste ancora una strategia esplicita di educazione allo sviluppo.

L’Eurodeputato Kaczmarek ha dichiarato che “l’educazione allo sviluppo svolge un ruolo chiave per lo sradicamento della povertà e la promozione dello sviluppo sostenibile. Rafforza il sostegno alla partecipazione attiva dei cittadini a livello locale e globale per promuovere la giustizia, i diritti umani, e lo sviluppo sostenibile “.

CONCORD e DEEEP continueranno a lavorare fianco a fianco con le istituzioni europee, soprattutto con il Parlamento europeo, per promuovere l’educazione allo sviluppo. L’adozione di questa dichiarazione scritta è un altro passo importante verso il rafforzamento della consapevolezza dei cittadini europei per quanto riguarda lo sviluppo. Tale processo, tra l’altro, pone le basi per l’elaborazione della relazione del Parlamento europeo in materia di educazione allo sviluppo.

Che cos’è una dichiarazione scritta?
Per essere adottata, una dichiarazione scritta ha bisogno di raccogliere le firme della maggioranza assoluta dei deputati europei. Una dichiarazione scritta è un testo di massimo 200 parole su un argomento rientrante nella sfera di attività dell’Unione europea. I deputati possono utilizzare le dichiarazioni scritte per lanciare o rilanciare un dibattito su un argomento che rientra nella competenza dell’UE.

Che cosa è CONCORD?
CONCORD è la European confederation of Relief and Development NGOs. Le sue 26 associazioni nazionali e 18 reti internazionali rappresentano oltre 1.800 organizzazioni non governative che sono supportate da milioni di cittadini in tutta Europa. CONCORD conduce la riflessione e l’azione politica e si impegna regolarmente nel dialogo con le istituzioni europee e altre organizzazioni della società civile. www.concordeurope.org

Che cosa è DEEEP?
DEEEP è un programma avviato dal Development Awareness Raising and Education (DARE) Forum of CONCORD che mira a rafforzare la capacità delle ONG di sensibilizzare, educare e mobilitare l’opinione pubblica europea  sullo sradicamento della povertà mondiale e sull’inclusione sociale. DEEEP è cofinanziato dall’Unione Europea. www.deeep.org

paesi d'intervento

11

Paesi di intervento

progetti

250

Progetti

operatori locali

500

Operatori locali

Iscriviti alla newsletter

Come usiamo i fondi

8%Alla struttura

92%Ai Progetti