fbpx

04Settembre2012 Parte la campagna di raccolta fondi per il lavoro umanitario in Siria

Condividi

Arci, attraverso la sua ong  Arcs, presente in Medio Oriente da oltre 30 anni in programmi umanitari e di solidarietà e cooperazione, lancia una campagna di raccolta fondi per il lavoro umanitario delle ong locali partner a favore dei profughi siriani.

In particolare parte  dei fondi saranno destinati per due progetti  in Giordania, nei campi di accoglienza dei rifugiati dalla Siria al Nord del Paese, da realizzare a fianco  di Tamkeen, associazione già partner  di Arcs in un progetto europeo in accordo per i diritti dei lavoratori migranti: il primo dedicato al miglioramento della conoscenza e della consapevolezza sui problemi del lavoro minorile tra le famiglie siriane sfollate e le comunità ospitanti in Giordania; l’altro dedicato alla violenza sulle donne, focalizzandoci in particolare sul tema della tratta.

La restante parte dei fondi sarà invece destinata a progetti in Libano, a Tripoli,  nell’area dove Arci ed Arcs sono presenti da anni con programmi per l’infanzia e i diritti nei quartieri  cittadini più ‘a rischio’ e nei campi profughi palestinesi e per il sostegno  alle politiche  sociali e di prevenzione delle crisi ed emergenze della Municipalità. Le aree di intervento per questo paese sono ancora in fase di definizione.

Si può contribuire versando sul conto corrente presso Banca Etica intestato ad :
Arci Cultura e Sviluppo
Iban IT96N0501803200000000508080
causale: emergenza profughi siriani

paesi d'intervento

11

Paesi di intervento

progetti

250

Progetti

operatori locali

500

Operatori locali

Iscriviti alla newsletter

Come usiamo i fondi

8%Alla struttura

92%Ai Progetti