fbpx

08Novembre2012 Auguri Obama, ma la strada resta dura

Condividi

Dichiarazione di Paolo Beni, presidente nazionale Arci

This happened because of you. Thank you” Con questo tweet, destinato a fare la storia, Barack Obama ha annunciato la sua vittoria e ringraziato i suoi elettori.

Il distacco tra il numero dei grandi elettori non inganni. L’America resta un paese profondamente diviso in due, con una pancia profonda e reazionaria. La Camera resta in mano ai repubblicani. La valanga di voti della prima elezione si è rimpicciolita.

Ma a Obama questa volta non sono concesse timidezze o titubanze. Ha contratto un debito e lo deve onorare. Dalle prime valutazioni risulta che sono state le minoranze afroamericane, con una forte e determinante componente femminile, e gli operai a determinare la sua vittoria. E’ a loro soprattutto che dovrà pensare. Deve anche ricordarsi di essere un Premio Nobel per la Pace. Quel premio è stato più un investimento sul futuro che un riconoscimento del passato. Onestamente fu lo stesso Obama a riconoscerlo. Ora è il momento di guadagnarselo effettivamente.

Auguri Presidente, se ti muoverai nella giusta direzione non sarai solo.

paesi d'intervento

11

Paesi di intervento

progetti

250

Progetti

operatori locali

500

Operatori locali

Iscriviti alla newsletter

Come usiamo i fondi

8%Alla struttura

92%Ai Progetti