fbpx

24Gennaio2013 Giustizia per Thomas Sankara. Giustizia per l’Africa

Condividi

Firma l’appello

Diverse testimonianze, spesso da parte di vecchi compagni di Charles Taylor, implicano Blaise Compaoré nell’assassinio di Thomas Sankara, con la complicità di Houphouët Boigny, ma anche della Francia, della CIA et di altre personalità africane.

Nell’aprile 2006 il Comitato per i Diritti Umani dell’ONU, a cui si è appellato a nome della famiglia il Collettivo Giuridico della Campagna Internazionale Giustizia per Thomas Sankara (CIJS), dava ragione ai ricorrenti e ordinava allo Stato burkinabé di fare chiarezza sull’assassinio di Thomas Sankara, di assicurare alla famiglia una giustizia imparziale, di rettificare il suo certificato di morte, di provare il luogo della sua sepoltura, di indennizzare la famiglia per il trauma subito e di divulgare pubblicamente le decisioni del comitato.

Il 21 aprile 2008 il Comitato per i Diritti Umani dell’ONU, in contraddizione totale con la sua decisione precedente, ha chiuso il fascicolo senza che un’inchiesta sia stata fatta. Questa decisione non fa onore a tale istituzione. Nella comunità internazionale alcuni fanno finta di vedere in Blaise Compaoré un uomo di pace, mentre è stato notoriamente implicato nei conflitti in Liberia, in Sierra Leone e nei traffici d’armi e di diamanti per l’UNITA di Jonas Sawimbi a quel tempo sotto embargo dell’ONU, e più recentemente nel conflitto che ha dilaniato la Costa d’Avorio.

Questa stessa comunità internazionale ci propone di impietosirci di fronte all’Africa, questo continente pur così ricco, lavorando per perpetuare la sua assistenza e la sua sottomissione. In realtà le vere ragioni delle difficoltà del continente sono da ricercare nelle reti internazionali che alimentano le guerre e gli omicidi per conservare la loro presa sulle ricchezze del continente con la complicità dei paesi occidentali e di alcuni dirigenti africani.

Più di 22 anni dopo il suo assassinio Sankara, personaggio storico, leader africano di primo piano, rappresenta sempre più un punto di riferimento, come leader integro, determinato, creativo e coraggioso, precursore della lotta per la difesa dell’ambiente e la rivoluzione burkinabé è diventata un modello di sviluppo.

Sankara è stato assassinato perché denunciava il debito odioso e i diktat delle potenze occidental, ma anche perché seguiva una politica decisa nel suo paese, orientata verso i bisogni del suo paese, per la soddisfazione dei popoli del suo paese, continuando ad operare per il panafricanismo.

Per questo sosteniamo e invitiamo a sostenere le iniziative del collettivo giuridico della CIJS che senza tregua, da più di 12 anni, persegue la via giuridica al fianco della famiglia Sankara.

Chiediamo inoltre l’apertura degli archivi dei paesi che le testimonianze indicano come implicati, in particolar modo la Francia, gli USA, ma anche la Costa d’Avorio, il Togo e la Libia.

Chiediamo che si inizi, senza più aspettare, un’inchiesta indipendente sull’assassinio di Thomas Sankara. E’ un dovere per la comunità internazionale, un diritto per la famiglia Sankara, un’esigenza per la gioventù africana, una necessità per il futuro di questo continente che non può ricostruirsi con una storia amputata della verità su uno degli episodi più importanti della fine del XX secolo.

Chiamiamo la gioventù, i partiti democratici, i movimenti sociali in Africa e nel resto del mondo a continuare a mobilitarsi perché questa inchiesta faccia luce su questo assassinio e perché sia fatta giustizia, cosa che sarebbe un grande passo in avanti verso la fine dell’impunità in Africa.

Hanno già aderito

Personalità : Luigi Ciotti, Alex Zanotelli, Fiorella Mannoia, Haidi Gaggio Giuliani, Luigi De Magistris, Giulietto Chiesa, Flavio Lotti, Paolo Beni, Jean Ziegler, Eric Toussaint, Didier Awadi, Tiken Jah Fakoly, Blandine Sankara, Guy-Patrice Lumumba, Eduardo Galeano, Nicole KIIL-NIELSEN, José Bové, Valerio Calzolaio Scrittori/Editori : Carlo Batà, Marinella Correggia, Alain Mabanckou, Didier Daeninckx, Bruno Jaffré, Antonio Lozano, Vincent Ouattara, Professori/Ricercatori : Piero Valabrega, Carlo Moffa, Marco Della Pina, David Gakunzi, Odile TOBNER Giornalisti : Silvestro Montanaro, Roberto Silvestri, Enrico Dagnino, Gaetano Liandro, Elisa Marincola, Fausto Giudice, Umberto Mazzantini, Giustiniano Rossi, Maria Coletti, Giovanni Spagnoletti, Grazia Rita Di Florio, Marco Trovato, Michel Collon, Idrissa Barry, Avvocati : Bénéwendé Stanislas SANKARA, Aziz Salmone Fall, Ayite Maxmibube Sitti, Daniel Amagoin TESSOUGUE Registi/Produttori: Balufu BAKUPA-KANYINDA, Robin Shuffield, Abdoulaye Diallo, Challouf MOHAMED, Roberto Faenza, Cristiano Bortone, Davide Ferrario, Luca Guadagnino, Giandomenico Curi Musicisti : daniele sepe, Sams’k Le Jah, Smockey, Natremy, Tate’ Nsongan, Zalem, Ganaian, Philippe Langlet Attori/Artisti : Sabina Guzzanti, Beppe Rosso, Claudio Botosso Politici : Stefano Cristiano, Vittorio Agnoletto, Mario Lupi, Renato Nicolini, Giovanni Santini, Marc Horvat, Maurice Nkodo, Fidèle TOE, Sékou DIABATE, Gabin DABIRE

Partiti : Italia : Partito della Rifondazione Comunista ; Burkina : UNIR/PS, FFS, PAI ; Francia : NPA, Les Verts, PCF ; PRCF (Pôle de Renaissance Communiste en France); RND (Sénégal), Parti communiste du Québec; Conseil National pour la Résistance – Mouvement Umnyobiste (CNR-MUN) ; Cameroun : MANIDEM ; Rifondazione Comunista Belgio

Sindacati : Solidaires (France), Syndicat National des Agents des Douanes du Niger SNAD (Niger); INTERSINDICAL CANARIA

Associazioni : Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie, ARCI (Associazione Ricreativa e Culturale Italiana), Associazione Gruppo Abele, COCIS Coordinamento Ong, FLARE network Torino, Associazione Carlo Giuliani, Movimento degli Africani di Roma, CRIC ong, Comitato Piazza Carlo Giuliani onlus, Casa della sinistra Thomas Sankara, Associazione Circolo Carlo Giuliani di Parigi, Forum Sinistra Europea Genova, Associazione culturale Africamondo, Culturale, Associazione Punto Rosso Genova, Comitato Thomas Sankara di Firenze, Circolo Arci Thomas Sankara di Messina, Unione degli Studenti Roma e Lazio, CIJS, CADTM, SURVIE, Coalition des Alternatives Africaines Dette et Développement (CAD-Mali), ATTAC Afrique, Mujer Palabra, CEDETIM, J.U.D.A. Investig’action, Mouvement des Indigènes de la République, AFASPA, l’Etrange Rencontre, Mouvement des Sans Voix du Burkina, Associaton d’aide et de Protection des Groupes Vulnerables/Burkina Faso, Fundacion SUR Centro de información y rocumentacion sobre África, Comitato Diritti Civili delle Prostitute.

Contatti : contactjusticepoursankara (at) gmail.com ; Solidaires/ CADTM Pointe-Noire, Congo Brazaville, jlemvo (at) yahoo.fr et solasso (at) yahoo.fr ; Comité Sankara, España, alozano956 (at) hotmail.com ; Collectif Sankara Ile de France, France, collectifthomsank (at) gmail.com ; Comité Sankara de Montpellier, France, comitesankara (at) yahoo.fr ; Comitato Italiano SankaraXX, Italie, sankara.italia (at) gmail.com ; Sankara Tribute (Washington), USA, Sankaratribute (at) yahoo.com ; Groupe Thomas Sankara de Liège, Belgique, pauline (at) cadtm.org ; GRILA, Groupe de recherche et d’initiatives pour la libération de l’Afrique, Canada, admin (at) grila.org ; ATTAC Togo, Togo, attactogo (at) yahoo.fr ; Arbeitskreis Panafrikanismus München (AKPM), Allemagne, sekretariat (at) panafrikanismusforum.net ; RAID ATTAC Tunisie, Tunisie, fatcham (at) yahoo.fr ; FNDP (forum national sur la dette et la pauvreté), Côte d’Ivoire, fndp11 (at) yahoo.fr ; RNDD ( Réseau National Dette et Développement), Niger, rnddniger (at) gmail.com ; Club Sankara du Sud-Ouest, Burkina, sanksudouest (at) yahoo.fr, CETIM (Centre Europe Tiers Monde), Suisse, cetim (at) bluewin.ch

paesi d'intervento

11

Paesi di intervento

progetti

250

Progetti

operatori locali

500

Operatori locali

Iscriviti alla newsletter

Come usiamo i fondi

8%Alla struttura

92%Ai Progetti