fbpx

27Febbraio2013 Arcs e Nexus in Senegal in missione congiunta

Condividi

È durata 10 giorni la missione congiunta in Senegal di Nexus E.R. e ARCS partner, assieme a Educaid, di progetti di cooperazione a Dakar con il sindacato CNTS e l’Ong ASDOB. La delegazione oltre alle località dei progetti, ha visitato Saint Louis e l’isola di Gorée dove Nexus, per conto della CGIL a capo di una rete di sindacati, e associazioni internazionali sta avviando un progetto di cooperazione e scambio culturale.

Sono stati giorni fitti di attività e incontri, iniziando con la partecipazione alla Giornata di studio per la ratifica della convenzione 189 dell’ILO sulle lavoratrici e lavoratori domestici assieme a rappresentanti dei sindacati senegalesi e del Ministero della famiglia. Ci siamo spostati nella periferia di Dakar, a

 

Guédiawaye, dove presso il Centro C.E.F.A. l’associazione Asdob realizza corsi di alfabetizzazione funzionale e di formazione nel settore della sartoria e dell’informatica per ragazze e donne in condizioni economiche svantaggiate escluse dal percorso educativo ordinario. Abbiamo partecipato agli incontri condotti dal sindacato sui temi dei diritti delle donne e della salute programmati nell’ambito del nostro progetto co-finanziato dalla Regione Emilia Romagna.

La partecipazione attiva alla discussione da parte delle ragazze è stata la prova più tangibile dell’utilità delle nostre azioni e fonte di soddisfazione. É stata l’occasione questa per fare una valutazione in vista della chiusura del progetto e allo stesso momento di programmazione per l’avvio del prossimo intervento.  Abbiamo infatti trascorso dei giorni intensi di lavoro con le donne del Sindacato con le quali stiamo per avviare il progetto che nel quartiere di Gueule Tapée a Dakar prevede di occuparsi delle giovani domestiche che venendo dalle zone rurali e non essendo formate e informate sui loro diritti, vengono sfruttate e schiavizzate.

Su invito di alcune associazioni di giovani e grazie all’appoggio della CNTS siamo usciti dalla capitale odierna per andare verso quella che è stata la prima capitale del Senegal, Saint Louis. Abbiamo toccato con mano purtroppo quello che in molti, soprattutto giovani senegalesi, ci hanno presentato come un grande problema del paese, i rifiuti. Sia lungo la strada che nella città, sulle rive del fiume e del mare cumuli di plastica deturpano il bel paesaggio.

Che la sensibilità verso i temi ambientali sia tuttavia aumentata negli ultimi anni, ne abbiamo avuto la prova nelle giornate trascorse sull’isola di Gorée, dove abbiamo notato un miglioramento dall’ultima volta che ci siamo stati. L’amministrazione comunale ha avviato iniziative che hanno avuto un ottimo impatto, con la promozione della raccolta differenziata. A Gorèe abbiamo lavorato presso la scuola Mariamma Ba dove sono stati avviati i lavori di ristrutturazione della mensa e dell’ostello, proprietà della scuola, ed è stato constatato l’avanzamento dei lavori di ristrutturazione della cucina sostenuta dalla Flai Cgil.  Abbiamo definito delle attività e l’organizzazione del primo incontro internazionale di giovani delegati sindacali che Nexus sta organizzando per il mese di giugno.

Infine, abbiamo fatto un passaggio ufficiale sia nell’ufficio di cooperazione dell’ambasciata italiana a Dakar, che presso la delegazione dell’Unione Europea. Il settore della protezione dei diritti dei lavoratori e delle lavoratrici risulta prioritario per i donatori di riferimento, ma purtroppo per quest’anno non si prevedono nuovi bandi, almeno per quanto riguarda la delegazione dell’UE a Dakar. Per l’ufficio della cooperazione italiana, invece, attendiamo la definizione delle nuove procedure nei prossimi mesi.

La missione ha sensibilmente rafforzato gli ottimi rapporti con i nostri partner e si è conclusa con l’incontro finale di valutazione e futura programmazione.

paesi d'intervento

11

Paesi di intervento

progetti

250

Progetti

operatori locali

500

Operatori locali

Iscriviti alla newsletter

Come usiamo i fondi

8%Alla struttura

92%Ai Progetti