fbpx

12Luglio2014 Gaza: quinto giorno di strage, catastrofe sanitaria e umanitaria

Condividi

Segnaliamo questo articolo di Marco Santopadre apparso su contropiano.org di aggiornamento sulla situazione a Gaza

Nuova, ennesima notte di bombardamenti a tappeto da parte dell’aviazione e della marina israeliane sulla popolazione della martoriata Striscia di Gaza, proseguita anche durante le ultime ore.
Mentre scriviamo, dopo le nuove vittime provocate dagli ultimi attacchi, il bilancio provvisorio dei morti è salito a 127, di quasi due terzi civili, e tra questi più di 20 bambini. Nelle ultime ore i bombardamenti hanno preso di mira un orfanotrofio a Jabalya – tre le bambine uccise – un centro di assistenza ai disabili a Beit Lahia – due le donne rimaste uccise insieme mentre un’infermiera è rimasta gravemente ferita – mentre un drone ha sparato un razzo in mezzo alla folla nel quartiere di Shaykh Radwan a Gaza City uccidendo 6 persone, tra cui due nipoti dell’ex premier di Gaza Ismail Haniye.

Ma oltre al tragico bilancio di morti e feriti sta peggiorando di ora in ora anche la già terribile situazione sanitaria e umanitaria nell’enclava stretta da un assedio che dura ormai da molti anni e dove le condizioni di vita sono già normalmente insopportabili per i suoi numerosi abitanti.

Continua a leggere

paesi d'intervento

11

Paesi di intervento

progetti

250

Progetti

operatori locali

500

Operatori locali

Iscriviti alla newsletter

Come usiamo i fondi

8%Alla struttura

92%Ai Progetti