fbpx

30Aprile2016 Il 30 aprile 1977 nasce il movimento delle madri di Plaza de Mayo

Condividi

Il 30 aprile di 39 anni fa un gruppetto di donne con il capo coperto da un fazzoletto bianco si diede appuntamento nella Plaza de Mayo di Buenos Aires, la piazza dove si affaccia la Casa Rosada, il palazzo presidenziale argentino, allora occupato dai militari di Videla.

Negli anni della dittatura, in Argentina, sono scomparsi più di 30.000 dissidenti; i cosiddetti desaparecidos, che venivano rapiti da squadre non ufficiali di soldati e rinchiusi in luoghi segreti, torturati e assassinati.

Ma nello stesso periodo cresceva il movimento delle Madri di Plaza de Mayo, che da allora, ogni giovedì pomeriggio si ritrova in piazza per chiedere la “aparición con vida” dei propri figli.
Oggi il movimento argentino è conosciuto in tutto il mondo. Ha fondato un’università, la “Universidad Popular de Las Madres”. Ha creato una biblioteca, un bar letterario, un giornale e una radio. E’ coinvolto nella costruzione di case nei quartieri più poveri del paese. E’ attivo nelle fabbriche recuperate e gestite dai lavoratori. ‪#‎NonèPassato‬

paesi d'intervento

11

Paesi di intervento

progetti

250

Progetti

operatori locali

500

Operatori locali

Iscriviti alla newsletter

Come usiamo i fondi

8%Alla struttura

92%Ai Progetti