fbpx

25Luglio2016 Libia, Onu: sfollati i tre quarti della popolazione di Sirte

Condividi

da askanews

Sono 90.449 gli abitanti di Sirte che hanno lasciato finora la città libica, pari a tre quarti della sua popolazione. E’ quanto si legge nel bollettino mensile dell’Ufficio Onu per gli Affari umanitari (Ocha), in cui si precisa che “da aprile-maggio sono 35.000” le persone che hanno lasciato la roccaforte dei jihadisti dello Stato Islamico (Isis) in Libia, contro cui il governo di unità nazionale di Fayez al Sarraj ha lanciato un’offensiva militare il 12 maggio scorso, ancora in corso.

La maggioranza di questi sfollati ha cercato rifugio nelle città di Bani Walid, Tarhuna, Misurata e al Jufra. Secondo l’Onu, la città di Misurata, da cui proviene la maggioranza dei combattenti impegnati contro l’Isis, ha accolto 8.775 persone, tra cui figurano circa 3.000 bambini con meno di tre anni.

Nel bollettino sono riportate anche le conclusioni di un’indagine condotta dall’Alto commissariato Onu per i rifugiati (Unhcr), secondo cui solo il 25% degli sfollati di Sirte si giudica autosufficiente e il 41% di loro non ha accesso a servizi di protezione.

I servici idrici e le condizioni sanitarie dei ricoveri informali si stanno deteriorando rapidamente e gli ospedali sono a corto di letti e di forniture mediche necessarie per il crescente numero di pazienti“, si denuncia nel bollettino.

paesi d'intervento

11

Paesi di intervento

progetti

250

Progetti

operatori locali

500

Operatori locali

Iscriviti alla newsletter

Come usiamo i fondi

8%Alla struttura

92%Ai Progetti