fbpx

28Settembre2016 Stop Corporate Abuse: firma la petizione!

Condividi

di Francesco Martone

Ad ottobre si terrà a Ginevra, in seno al Consiglio ONU sui Diritti Umani, la seconda riunione del Gruppo di Lavoro “open ended”  sulle multinazionali ed altre tipologie di imprese ed i diritti umani, incaricato di redigere una bozza di Trattato vincolante sulle imprese ed i diritti umani.

Un tema di assoluta rilevanza, se si considerano le crescenti denunce di violazioni dei diritti umani, sindacali ed ambientali da parte di imprese transnazionali e non, e ce dimostra i gravi limiti de sistemi vigenti di codici di condotta volontari, la cosiddetta Corporate Social Responsibility. Di recente il Parlamento Europeo ha approvato un’ importante risoluzione su commercio, imprese e diritti umani presentato dall’europarlamentare Eleonora Forenza che impegna l’Unione a sostenere un accordo vincolante sulle imprese, richiesta avanzata anche da una ampia coalizione di organizzazioni, ONG, associazioni e movimenti di ogni parte del mondo.

Negli ultimi anni, anche a seguito di importanti sentenze su imprese europee e diritti umani emanate dal Tribunale Permanente dei Popoli, si è sviluppata una campagna globale per porre fine all’impunità ed agli abusi delle imprese, che tra l’altro ha prodotto un “trattato dei Popoli” sulle imprese che riprende il testimone del lavoro fatto dai movimenti e dal Global Forum in occasione della. conferenza ONU su Sviluppo ed Ambiente del 1992.

Va anche ricordata la recente storica decisione della Corte Penale Internazionale di estendere le proprie competenze per giudicare crimini contro l’umanità anche a carico di imprese o imprenditori rei di violare i diritti umani, attraverso lo sfruttamento indiscriminato di risorse, o il “landgrabbing”.

L’Unione Europea ha deciso finora di restare fuori dal gruppo di lavoro ONU, e quindi di non sostenere il Trattato. Per questo la petizione chiede alla Commissione di tornare sui suoi passi, ed aderire al gruppo di lavoro, impegnandosi nell’elaborazione collettiva di norme per le imprese a livello internazionale.

paesi d'intervento

11

Paesi di intervento

progetti

250

Progetti

operatori locali

500

Operatori locali

Iscriviti alla newsletter

Come usiamo i fondi

8%Alla struttura

92%Ai Progetti