fbpx

05Febbraio2020 PRO-ACTION: in Giordania si comincia col sorriso

Condividi

di Margherita Gastaldi

ARCS insieme al partner locale Helping Hand ha organizzato due eventi nell’ambito del progetto “PRO-ACTION Protective and inclusive activities for children with disabilities” finanziato da UN OCHA.

Il primo si è svolto a Zarqa, governatorato situato a Nord di Amman, nel Community Rehabilitation Center, all’interno del Campo Palestinese di Zarqa, insieme alle associazioni Athar Association of Youth Development e Community Based Rehabilitation Center. Abbiamo coinvolto bambini con e senza disabilità in una performance in cui interpretavano personaggi di fiabe e cartoni animati sul tema dei diritti dei bambini. Sorrisi e gioia il filo conduttore di tutta la giornata.

Il secondo evento, invece, è stato realizzato a Karak – Governatorato a Sud di Amman- nella scuola del Basma Center.

Entrambi gli appuntamenti sono stati l’occasione per inaugurare gli spazi dedicati al gioco e all’apprendimento dei bambini. Tra le altre cose, abbiamo installato delle lavagne interattive per affiancare all’insegnamento alcuni momenti di divertimento.

Oltre ai bambini e alle loro famiglie, hanno partecipato vari esponenti della comunità, tra cui ufficiali della polizia, il capo del comitato per i servizi dei Palestinesi, alcuni dipendenti del Ministero dello sviluppo sociale e colleghi di altre organizzazioni della società civile.

E’ stata un’ottima opportunità non solo per far divertire i bambini, ma anche per conoscere i genitori e iniziare a creare con loro un solido rapporto di fiducia.


ARCS together with its partner Helping Hand, organized an entertainment event for the children of the Community Based Organization both in Zarqa and Karak, under the project PRO-ACTION Protective and inclusive activities for children with disabilities funded by UN OCHA. At the open days both parents and children of various ages where invited, but also members of the community such as the police officers, members of Ministry of Social Development, the Head of the Palestinian service committee , colleagues of other local CBOs and people socially active within the community. All of them had a great pleasure to attend the event and the children had a lot of fun.

First of all, the safe rooms were presented, which have been fully equipped by ARCS with educational toys and smart boards used for interactive teaching. In the safe space children with and without disabilities can play and learn without any external pressure and is the place where children can freely express themselves.  After that, a group of clowns entertained the children with songs, dances, games and face paintings where children with and without disability played together as much as all the parents interacted and enjoyed the event.

paesi d'intervento

11

Paesi di intervento

progetti

250

Progetti

operatori locali

500

Operatori locali

Iscriviti alla newsletter

Come usiamo i fondi

8%Alla struttura

92%Ai Progetti