fbpx

10Novembre2020 INNOVA CUBA – Habana: Espacios Creativos prende vita

Condividi

di Federico Mei, Coordinatore progetti Cuba

Era tutto pronto a marzo per l’inaugurazione del “Habana: Espacios Creativos, il grande incubatore di imprese creative giovanili realizzato nell’ambito del progetto INNOVA CUBA, quando, lo scoppio della pandemia di COVID-19, obbligò a mettere tutto in stand by. Anche se non erano ancora stati completati tutti gli spazi (ricordiamo che si tratta di una struttura su 3 piani open space di circa 600 mq ciascuno), il Centro aveva iniziato ad ospitare iniziative già nel corso del 2019 tra le quali mostre, conferenze e spettacoli promossi dallo stesso progetto INNOVA CUBA e da altre entità e progetti. Proprio nel mese di febbraio 2020, del resto, era stata inaugurata la prima edizione del corso in “start up di imprese” i cui contenuti sono stati poi inseriti in una guida per i giovani imprenditori che sarà presto disponibile.

Rimandato quindi il contatto con il pubblico. Ma, nei mesi di lock down, i ragazzi a cui è stata affidata la gestione del Centro e lo staff di INNOVA CUBA non hanno certo riposato. I mesi di chiusura non solo hanno permesso di apportare le rifiniture finali, ma allo stesso tempo sono stati utili per confrontarsi sulle proposte didattiche, la selezione delle borse di studio da assegnare, il programma culturale da promuovere ogni mese. Vale infatti la pena ricordare che mentre i piani 2 e 3 sono dedicati ai laboratori creativi, il piano terra è uno spazio aperto al pubblico dove è possibile realizzare mostre, spettacoli di danza, teatro e musica, corsi di formazione e seminari aperti a tutti. A breve sarà aperta anche una caffetteria interna. Insomma Habana:Espacios Creativos è prima di tutto uno spazio socio-culturale creato anche per dare servizi alla comunità locale.

Sono 11 fino ad ora le borse di studio approvate in 6 categorie tra le quali disegno grafico, arte visuale, arte scenica, letteratura, innovazione e fotografia. Nel corso del mese si novembre si assegneranno anche quelle in musica e in edizione audio-visuale. Le selezioni sono state realizzate da giurie di esperti, molti dei quali nomi riconosciuti nei loro ambiti, che hanno risposto generosamente alla chiamata realizzata dalla Oficina Historiador affinché tutto il processo si svolgesse con la massima trasparenza e professionalità. Purtroppo è stato necessario limitare il numero delle borse di studio concesse per rispettare le indicazioni di prevenzione del COVID stabilite dal Ministero della Salute Cubano ma, non appena sarà passata l’emergenza, i posti disponibili raddoppieranno.

Da ottobre, dopo un lock down che pareva non finire mai, con una diffusione del virus abbastanza sotto controllo, il governo ha finalmente deciso di applicare un piano di “nuova normalità” che ha permesso anche all’Habana:Espacios Creativos di aprire le porte al pubblico con la realizzazione di un laboratorio incentrato sulle nuove tecnologie e in particolare sull’uso della stampante 3D a supporto dei grafici. Anche se ancora con una accessibilità limitata, è stato inoltre promosso il primo programma culturale di attività mensuale che prenderà avvio nel mese di novembre. Si è iniziato il 7 con un seminario dal titolo “Distribuzione digitale off-line come piattaforma artistica”; il 14 sarà la volta di una Clase Magistralis tenuta dalla riconosciuta coreografa Isabel Bustos, direttrice della compagnia “Danza teatro Retazos”; il 21 ci sarà il concerto del gruppo “Interactivo”, banda tra le più amate tra i giovani habaneros; il 28 si terrà una conferenza dal titolo “Escuela y Estilo” della riconosciuta direttrice del “Teatro cuerpo y fusion” di pantomimica.

Siamo solo agli inizi e siamo convinti che Habana:Espacios Creativios sarà presto un punto di riferimento non solo per i giovani creativi cubani, ma anche per tutti quei visitatori interessati all’arte e alla cultura di questo splendido Paese.

E’ possibile seguire tutte le iniziative promosso dall’Habana:Espacios Creativos attraverso il profilo Facebook https://m.facebook.com/HabanaEspaciosCreativos/

paesi d'intervento

11

Paesi di intervento

progetti

250

Progetti

operatori locali

500

Operatori locali

Iscriviti alla newsletter

Come usiamo i fondi

8%Alla struttura

92%Ai Progetti